Utente 175XXX
Buongiorno gentili Dottori.
Ho già scritto qualche mese fa per avere un vostro parere per un problema di frenulo breve. Finalmente, messi da parte vergogna e paura mi sono deciso a recarmi da un urologo( credevo fosse necessario un andrologo ma il medico curante mi ha detto che l'andrologo è un "urologo con specializzazione in andrologia")..comunque l'oggetto della mia domanda è questo: l'urologo che mi ha visitato ha detto che il problema è appunto il frenulo, che andrebbe tolto. Il dubbio che gli ho esposto riguarda il prepuzio, che sembra formare un anello che si restringe alla base del glande, soprattutto in fase di erezione (ho letto spesso di "Fimosi" ecc). La risposta, è stata che non è tale da dover intervenire chirurgicamente, ma è dovuto ad un'infiammazione. Se pur con qualche dubbio ho accettato la diagnosi e aspetto la data dell'intervento. Volevo un vostro parere sulla risposta datami, visto che in fase di erezione riesco a mala pena a scoprire il glande e avverto una sensazione di strozzamento alla base. Si risolverà tutto con la frenuloplastica?
Grazie in aniticipo per la risposta! Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Mmmh... se conferma quanto asserito in merito all'anello di cute che "stringe" il glande alla base in erezione, Le suggerisco di essere più convincente con il Suo urologo-andrologo, poichè se è così, la situazione potrebbe richiedere anche la circoncisione. Diamo tuttavia sempre per buoni i pareri di chi ha potuto osservare personalmente la situazione, come il collega che le ha consigliato solo la frenulotomia, quindi il mio consiglio (fino a prova contraria)le serva più che altro da stimolo per riaffrontare l'argomento. Cordialità
[#2] dopo  
Utente 175XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la risposta tempestiva. Il fatto è che proprio dando per buono il parere di chi mi ha visitato, ho dato il consenso per l'intervento e dovranno comunicarmi la data! Cosa intende per "Riaffrontare" l'argomento? Rivolgermi anche a qualcun altro e rimandare l'intervento? esiste un grado di fimosi talmente leggero (il restringimento c'è anche se leggero e si vede solo se si abbassa tutta la pelle che circonda il glande)da poter essere magari trattato in maniera diversa dall'intervento? Non potrebbero decidere sempre in sede di intervento di effettuare la circoncisione, nel caso lo ritenessero opportuno? In genere chi è che effettua questi interventi, un chirurgo specialista in materia?
[#3] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Se la pelle del prepuzio le fa male in erezione poichè non scorre sufficientemente libera e appare una fimosi che a pene flaccido non si dimostra, allora deve riaffrontare l'argomento con il chirurgo urologo-andrologo in modo che anche lui si convinca che la circoncisione è opportuna. Tutto qui. E' sempre meglio arrivare all'intervento con un programma già definito prima e non cambiare indicazione al momento. Buone cose
[#4] dopo  
Utente 175XXX

Iscritto dal 2010
Seguirò il Suo consiglio..Ancora grazie!