Utente 201XXX
Salve dottori. Vi scrivo perchè, ormai da quando ho memoria, ho un disturbo a cui non ho dato mai peso fino ad oggi.
Mi capita infatti che qualche minuto dopo aver urinato, sento una o due gocce che pian pianino fuoriescono dal pene. La cosa è alquanto fastidiosa e mi succede subito dopo aver fatto pipi o nell'istante successivo in cui mi rimetto seduto alla scrivania.
Malgrado lo, scusate il termine, "sgrulli" per bene il disagio si presenta comunque.
Vi dirò di più, subito dopo aver urinato per eliminare la pipi residua il piu possibile da dentro il pene, formo con l'indice ed il pollice una sorta di "cappio" che applico alla base del pene, e con una leggera e non dolorosa pressione delle dita muovo il "cappio" verso il glande in modo da ottenere una sorta "strizzamento" del tubicino interno e la conseguente fuoriuscita delle ultime goccioline di urina(un po come quando si sta esaurendo il tubetto di dentifricino e proviamo a tirar fuori le ultime dosi). Fatto questo asciugo con della carta igenica il pene.
Inesorabilmente dopo qualche minuto sento l'odiosa goccioline che scende...
Sottolineo che tutto ciò che vi ho detto sopra mi risuccede in maniera identica quando ho un eiaculazione.
Assolutamente non ho difficoltà ad urinare e non provo dolore mentre lo faccio.

La mia età è 20 anni e non ho mai avuto problemi che riguardassero il pene o la vescica.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
gentile utente a volte ma non sempre lo sgocciolamento post minzionale potrebbe essere legata ad una infiammaizone alla prostata. le consiglionuna visita urologica
[#2] dopo  
Utente 201XXX

Iscritto dal 2011
Innanzitutto la ringrazio per avermi risposto.
Ad essere sincero tempo fa ne parlai col mio medico generico ma, lui mi disse,quasi prendendomi in giro e ridendo, che la colpa stava nei miei muscoli pelvici che avrei dovuto rinforzare tramite esercizi. Mi spiegò, il dottore, che dovevo contrarre ripetutamente i muscoli che uso quando ho necessità trattenere le feci.
Egli non mi consiglio nessuna visita ulteriore.

Dr. Quarto, il suo parere invece è di prendere un appuntamente per una visita. Ed io sono completamente daccordo. Mi chiedevo, per tranquillizzarmi in attesa di andare dal dottore urologo, quali sono le altre cause oltre all'infiammazione della prostata e se sono gravi. Inoltre se fosse davvero l'infiammazione della prostata allora io ce l'ho da almeno 3 anni. Questo mi puo aver provocato dei danni permanenti?
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Premesso che una visita urologica almeno una volta all anno va eseguita, nel suo caso ovviamente come dicevo il solo sintomo dello gocciolamento indica qualora fosse presente una infiammazione di lieve entita
[#4] dopo  
Utente 201XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio ancora per la risposta. Ma lei per visita urologica intende analisi delle urine?
Mi è capitato di farle numerose volte(per altri motivi) e da quelle non è uscito nulla di grave.
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
NO la visita urologica e' un incontro con urologo nel quale viene fatta un anamnesi e la visita