Utente 156XXX
salve sono una ragazza di 24 anni e soffro di incontinenza della safena..ho da poco effettuato una visita ed un ecocolordoppler che ha riportato la seguente situazione:
- pervietà e continenza valvolare, con flusso normomodulabile dal respiro e dalle compressioni distali e prossimali a livello del circolo venoso profondo bilateralmente,senza echi patologici endoluminali
-a destra:continenza,normale morfologia e diametri della grande safena,varici reticolari
-a sinistra: incontinenza della crosse safeno-femorale,asse tubulare refluente fino al terzo medio di coscia dove il reflusso si trasferisce ad accessoria mediale,varici reticolari
-continenza,normale morfologia e diametri della vena piccola safena bilateralmente
-linfedema s.c. isoecogeno omogeneo bilaterale

Mi è stato consigliato un intervento chirurgico di scleromousse transcatetere della grande safena oppure uno stripping corto e flebectomia di accessoria mediale in anestesia locale assistita..
A me resta la scelta su quale dei due interventi eseguire..il punto è che vorrei avere delle delucidazioni su questi interventi e vorrei capire qual è il più efficace tra i due e soprattutto vorrei sapere a quale condizione estetica andrà incontro la mia gamba in termini di cicatrici, pigmentazioni,ecc...(per entrembi gli interventi)
vi ringrazio
Valeria
[#1] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
le proposte terapeutiche formulate dal collega in seguito ad ecodoppler,sono entrambe valide.Certamente la scleromousse è meno invasiva della chirurgia ma le indicazioni vanno personalizzate soprattutto in rapporto all'entità del danno valvolare(safeno-femorale)e diametro della safena.Pertanto il suo curante ha tutti gli elementi per consigliarla al meglio.
Saluti
[#2] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
A quanto giustamente suggerito mi permetto di aggiungere che la chirurgia con una buona pratica e molta pazienza consente di ottenere risultati funzionali stabili nel tempo e residui cicatriziali impercettibili.
In un caso come questo, ed anche in considerazione della giovane eta', restano da valutare tipo ed estensione della tecnica da applicare sulla base di una serie di considerazioni impossibili a farsi a distanza.