Utente 153XXX
Gentilissimi Dottori,
ho 34 anni e scrivo perchè ho bisogno di chiedervi delle informazioni.
Da poco lavoro come mediatrice in un centro di accoglienza per richiedenti asilo. Gestiamo circa 200 immigrati, tutti africani. In questa prima fase lavorativa, stiamo accompagnando tutti gli utenti in ospedale per sottoporli ad uno screening. Finora si sono verificati diversi casi di scabbia, e, purtroppo, un caso di tubercolosi.
Quello che vorrei sapere da voi: quanto è alto il rischio per noi operatori di contrarre la malattia? mi consigliate il vaccino? Considerate che in questo periodo io e mio marito stiamo cercando di avere un bambino. Proprio questa è la mia maggiore preoccupazione!!! Una collega incinta ha lasciato il lavoro.
Mi hanno anche consigliato di fare il test perchè potrei aver sviluppato gli anticorpi ed essere immune. Questo perchè anche in passato ho lavorato in strutture del genere.
Vi ringrazio fin d'ora per la risposta.
Cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
12% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2005
Salve,
direi che il consiglio dei test per verificare un possibile pregresso contatto con la TBC è il primo passo. Poi, da quello, discenderà tutto il resto, compresa una vaccinazione che, secondo me, dovrebbe essere obbligatoria per gli operatori in quel settore.

saluti