Utente 211XXX
Buongiorno EGREGI DOTTORI e a tutti coloro che vorranno darmi un contributo.

Nel periodo di Marzo e Aprile ho avuto 3-4 rapporti sessuali PROTETTI con prostitute, l'ultimo dei quali se non ricordo male il 5 Aprile.

Ho eseguito un test "ANTICORPI - ANTIGENE p24 hiv1-2" presso il san raffaele con esito Negativo il 25 maggio, quindi a distanza di 50gg.

I primi giorni di Giugno ho avuto un rapporto senza eiaculazione con mia moglie perchè ero convinto che fosse tutto OK, ma la settimana successiva sono stato male ho avuto vari sintomi possibilmente riconducibili a sieroconversione (leggera febbre, astenia, mal di gola, sudorazione notturna)...

Il 15 Giugno ho eseguito di nuovo il test presso la medesima struttura, quindi a distanza di 70gg, risultato sempre negativo...

Vivo nell'ansia di poter contagiare mia moglie e nostro figlio che ancora allatta 2 volte al giorno, dato che ho letto che anche il latte materno trasmette l'infezione...

VI PREGO DOTTORI, DATEMI UN PARERE SINCERO... Sò di aver bisogno di aiuto psicologico, anche per il fatto di essere andato a cercare sesso a pagamento, ma vorrei riuscire a calmare l'ansia che mi assale e mi attanaglia...

Ogni giorno chiedo a mia moglie come sta, ogni giorno se vedo il bimbo piangere per qualcosa mi preoccupo e comincio a vedere se ha rash cutaneo febbre o sudorazione... la prego...

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
12% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2005
Salve,
i consigli che le diamo non possono certo risolverle i sensi di colpa che l'attangliano. Ma per quanto riguarda noi, se i suoi sintomi da siero conversione fossero stati tali, allora avrebbe sieroconvertito, divenendo, quindi sieropositivo. Siccome ciò non è accaduto, stia tranquillo, ripeta il test ai 90 giorni (che sarà negativo presumibilmente) poi si gode la sua famiglia.

saluti