Login | Registrati | Recupera password
0/0

Battiti "dolorosi"

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2011

    Battiti "dolorosi"

    Salve sono una ragazza di 21 anni.
    In passato mi è capitato in diverse situazioni (di notte, mentre camminavo, mentre ero a riposo, ecc...) di "sentire" all'improvviso 1-2 forti battiti del cuore dopo i quali arrivava un battito particolare, molto doloroso come se il cuore facesse "un battito a vuoto". Sono eventi molto rari tuttavia e quando ne ho parlato con il mio medico curante ha detto di non preoccuparmi perchè possono essere delle extrasistole e non ha approfondito.
    Recentemente però mi è capitato di "sentire" i miei battiti leggermente dolorosi con conseguente leggera mancanza di respiro e sensazione di pesantezza.
    A cosa può essere dovuto?
    Premetto che sto passando un periodo di stress e non faccio molto sport proprio perchè negli ultimi anni mi sono accorta di non essere in grado di sopportare sforzi fisici, semplici come una corsa o una nuotata, senza che mi venga un deficit d'ossigeno o comunque una sensazione di malessere che non mi permette di continuare l'attività. In questo caso il medico ha pensato che fosse collegato al sovrappeso e infatti adesso sto seguendo una dieta.
    Tuttavia, questi battiti particolari possono essere collegati allo stress/sovrappeso o possono essere sintomo di qualcosa che deve essere approfondito?
    Grazie.



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 254 Medico specialista in: Cardiologia

    Risponde dal
    2008
    La descrizione del Suo sintomo corrisponde esattamente alla diagnosi di isolata extrasistolia, fenomeno molto frequente e che in genere non riveste carattere di patologia in giovani donne come Lei. Infatti, in massima parte tali episodi si verificano in occasione di eventi emotivamente coinvolgenti, di difficoltà digestive o in periodi particolarmente stressanti.
    Se però i sintomi dovessero persistere nei prossimi giorni, consulti il Suo medico di famiglia per la conferma della ipotesi diagnostica e per la eventuale necessità di una visita cardiologica, come anche per escludere la presenza di uno stato anemico, uno squilibrio ormonale o elettrolitico.
    Cordiali saluti


    Fabio Fedi, MD
    Specialista Cardiologo

  3. #3
    Utente donna
    Iscritto dal
    2011
    Grazie mille per la veloce risposta.



  4. #4
    Utente donna
    Iscritto dal
    2011
    Scusi se la disturbo ancora Dottore ma volevo chiederle se il fatto che non riesca a praticare attività fisica possa essere dovuto a questi battiti anomali del cuore.
    Praticamente quando inizio a camminare o a praticare qualsiasi attività fisica, dopo qualche minuto sento il cuore battere forte, mi viene il fiato corto, sento un dolore fortissimo alle gambe e una pesantezza nelle spalle e nella parte superiore del corpo (questo può capitarmi anche in situazione di riposo però). Quando mi fermo invece sento i muscoli che continuano a tremare per un bel po'.
    Nel caso fosse un deficit d'ossigeno, dovrei fare la prova da sforzo?




  5. #5
    Utente donna
    Iscritto dal
    2011
    Mi sono dimenticata di aggiungere che il tutto peggiora quando devo salire le scale. Non sono obesa, però in sovrappeso sì e infatti sto seguendo una dieta che mi ha fatto perdere 6 kg fino ad ora, tuttavia ho notato che questi effetti rimangono sempre.



  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 254 Medico specialista in: Cardiologia

    Risponde dal
    2008
    A distanza è ovviamente impossibile diagnosticare alcunchè, ma credo che sia davvero improbabile che la Sua aritmia possa essere responsabile di una così importante riduzione della tolleranza agli sforzi anche di lieve entità.
    Le consiglio pertanto di farsi visitare dal Suo medico di fiducia per evidenziare la eventuale necessità di ulteriori accertamenti volti a escludere la presenza di uno stato anemico, di uno squilibrio ormonale oppure elettrolitico, solo alcune tra le tante possibili cause dei Suoi disturbi.
    Il cardiologo lo lascerei per ultimo!
    Cordiali saluti


    Fabio Fedi, MD
    Specialista Cardiologo

  7. #7
    Utente donna
    Iscritto dal
    2011
    Seguirò il suo consiglio e ne parlerò con il mio medico. Grazie ancora Dottore.



Discussioni Simili

  1. Statina o non statina
    in Cardiologia
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 21/06/2011, 09:57
  2. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 07/06/2011, 12:43
  3. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 30/05/2011, 11:30
  4. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 06/05/2011, 16:03
  5. Colesterolo 264
    in Cardiologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 04/05/2011, 18:59
ultima modifica:  28/10/2014 - 0,14        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896