Utente 211XXX
Salve a tutti. Sono una ragazza di 25 anni, da circa un mese ho un fastidio costante alla parte sinistra della testa, la sento pulsare e avverto un senso di pesantezza (come se avessi una mano che preme in quel punto) ma senza nessun dolore di rilievo (tranne qualche sporadica senzazione dolorosa). Mi è stato detto che potrebbe essere lo stress, ma in questo periodo non sono particolarmente impegnata e il fastidio è costante non solo in alcuni momenti..Io pensavo si trattasse di qualcosa legato all'orecchio, visto che il sinistro lo sento quqsi sempre tappato o appannato, però anche qui non ho dolori di rilievo (solo qualche prurito ogni tanto).


P.S.Sono stata operata 4 mesi fa alla tiroide, ma le analisi sono a posto, anche se sto prendendo integratori di calcio tutti i giorni.
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Dovrebbe ripostare la sua richiesta in area GINECOLOGIA
[#2] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
Mi scusi Dottor Catania, come mai mi consiglia di spostarla in quell'area? non ne vedo il nesso..
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Lei descrive
>> da circa un mese ho un fastidio costante alla parte sinistra della testa, la sento pulsare e avverto un senso di pesantezza >>

e poichè sono convinto, ma non solo io, che "l'occhio vede ciò che sa", se Le interessa un approfondimento specialistico mi sembra l'area giusta.
[#4] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
Scusi ma continuo a non vederne il nesso,seriamente; non penso di avere problemi in quell'ambito..il mio ciclo è regolare nonostante qualche piccolo sbalzo dopo l'intervento alla tiroide.
[#5] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.ma Utente,

Se si tratta di cefalea, la storia clinica gioca una parte fondamentale.
- Qualcun altro nella Sua famiglia ha sintomi simili? Quando sono iniziati?
- I sintomi compaiono con regolarità rispetto al Suo ciclo?
- Il fastidio è pulsante, trafittivo o come lo descriverebbe?
- Ha controllato la Sua vista di recente?
- Ha vertigini o nausea?
- Quanto durano le crisi?
- Quanto velocemente o lentamente inziano?
- Durante le crisi Le dà fastidio la luce?
- Ha notato se alcuni cibi o bevande tendono a scatenare le crisi?
- Il Suo ciclo è regolare? Se non lo è, perché?
- Vede luci o avverte odori o sente suoni all'approssimarsi delle crisi?
[#6] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottor Benci,rispondo alle sue domande : mia madre soffre di cefalea,aveva dei forti mal di testa notturni, ma le era stato detto che era dovuta ai polipi nasali, da quando è stata operata mesi fa la sua situazione è migliorata. I miei sintomi sono iniziati circa un mese fa, non parlerei di crisi, è più un fastidio continuo pulsante, con degli sporadici dolori, a volte mi sembra che anche l'occhio pulsi; non ho nausea o vertigini ma solo un senso di spossatezza; la mia vista è calata un pò di recente, 0,75 ad un occhio e 0,25 all'altro, infatti ho cambiato le lenti agli occhiali giusto ieri, in più mi è stato prescritto un collirio dall'oculista perchè avevo una congiuntivite allergica all'occhio sinistro; il mio ciclo è abbastanza regolare, sfasa giusto di qualche giorno, specialmente nei cambi di stagione, l'ho avuto irregolare giusto nel periodo subito dopo l'operazione alla tiroide; per il resto (cibo,bevande, luci ecc) non ho notato niente di particolare.

Aggiungo che qualche giorno fa ho consultato il mio medico di base, dicendogli appunto che pensavo che questo mio fastidio potesse essere causato dall'orecchio (che sento sempre tappato),lui visitandomi mi ha detto semplicemente che lo avevo un pò infiammato e mi ha prescritto degli antistaminici (che comunque assumo regolarmente in primavera per l'allergia), ma nella mia ignoranza penso che questa sua diagnosi sia un pò superficiale e che magari poteva indicarmi da quale specialista andare..
[#7] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.ma Utente,

Non definirei superficiale una diagnosi solo perché non condivisa. Sarebbe necessario, prima, conoscere i criteri sui quali il Suo Medico si è basato. Naturalmente non mi è possibile esprimere alcuna opinione attendibile a proposito del Suo orecchio dal momento che non ci ho guardato dentro. Ho l'abitudine di visitare sempre e comunque prima di farmi un'opinione.

Ciò detto, le cefalee che più frequentemente rispondono alla descrizione da Lei fornita, sembrerebbero essere quelle da sinusopatie frontali o etmoido-frontali e, in subordine, quelle tensive. Le sinusopatie si curano in prima battuta con normalissimi antidolorifici come il Paracetamolo e spray nasali a composizione steroidea da assumersi per almeno 1-2 mesi (a volte di più). Possono essere (non sempre) utili dei fluidificanti e a volte antistaminici. Se non rispondono a queste terapie, solitamente serve una fibroscopia che viene praticata dall'ORL. Da come descrive il quadro, dubito che ci sia bisogno di una consulenza specialistica a questo punto, se il Suo Medico sa fare il proprio lavoro.

Le cefalee tensive sono altra materia. Non tutti i MMG sono familiari con la loro terapia. Normalmente le Linee Guida prevedono Paracetamolo e, successivamente Ibuprofene ma sono scarsamente sensibili a entrambi, per cui si preferisce usare l'Amitriptilina, un farmaco cui è a volte necessario abituarsi gradualmente e sopportarne alcuni effetti collaterali che poi, dopo qualche settimana, svaniscono.

Naturalmente, c'è la grandissima approssimazione dei consulti online e QUESTA NON E' UNA DIAGNOSI. Ho solo esposto le impressioni e quali siano i trattamenti previsti in questi casi, che vanno sempre verificati e adattati sul Paziente.

A proposito delle ultime due righe, normalmente dico ai miei Pazienti che sono io a curarli e, se lo ritenga necessario, sono io a decidere se serva una consulenza specialistica e quale. Ma non lavoriamo tutti nello stesso modo, me ne rendo conto.

Infine, rifarei il punto della situazione dopo circa tre mesi, il tempo necessario ad adattarsi ai nuovi occhiali.l A volte queste cose giocano una parte non indifferente.
[#8] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Chiedo scusa intendevo NEUROLOGIA e non ginecologia.

Mi scuso dell'errore : avevo due consulti aperti in contemporanea.
[#9] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dottor Benci, grazie per le sue spiegazioni. Sto comunque assumendo l'antistaminico prescritto dal mio medico questi giorni, i miei dubbi sulla cura sono dovuti al fatto che questo antistaminico l'avevo smesso mesi fa perchè lo prendevo ormai da molti anni e non mi faceva più nessun effetto, ero appunto andata dal medico a farmene prescrivere uno nuovo (Si tratta dell'AERIUS da 5 mg).
Questa mattina il mio fastidio era particolarmente acuto, e ho notato l'orecchio sinistro più tappato del solito (continuo a ispirare ed espirare aria col naso per cercare di stapparlo).


Gentile Dottor Catania, non si preoccupi capita a tutti di sbagliare, immagino che dover rispondere a tante richieste tutte insieme non sia facile.
[#10] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
Ecco il punto della situazione dopo due settimane : il fastidio alla testa si è affievolito un pò, ma sono comparsi altri sintomi :cali di pressione (specialmente verso l'ora di pranzo), spossatezza costante, una sensazione di calore in tutto il corpo come se avessi la febbre. Il medico che mi ha visitato dice che il tutto sarebbe da attribuire alla pressione bassa e ai disturbi dell'ansia.
La mia domanda ora è : è possibile che tutto ciò sia legato al decorso post operatorio della tiroidectomia? Nonostante dalle analisi degli ormoni tiroidei risulti tutto nei valori normali..