Utente 179XXX
Un saluto a tutti i frequentatori del sito.

Avrei una domanda da porre. Pochi giorni fa mi sono sottoposto ad un ecocardiocolordoppler, allo scopo di verificare l'evoluzione di una lieve dilatazione della radice aortica, diagnosticatami nel 2007.
Ho trovato che i dati dei due esami sembrano contrastanti, e volevo chiedere un parere in merito.

Dati ecocardio anno 2007:
Diametro del bulbo aortico: 43 mm (valori regolari 20 – 38 mm)
Descrizione: lieve dilatazione del bulbo. Non flusso di rigurgito.

Dati ecocardiocolordoppler anno 2011:
Bulbo aortico telediastole: 38 mm (valori regolari 20 – 38 mm).
Descrizione: Cavità cardiache di normali dimensioni cavitarie. Ventricolo sinistro normocinetico. Minimo rigurgito aortico.

E' possibile che il diametro della radice aortica, una volta dilatato (43 mm nel 2007) possa tornare a restringersi? Non è possibile che una delle due misurazioni sia errata, specialmente considerando che nel 2007 non risulta un rigurgito, mentre nel 2011 si, anche se minimo, cosa che farebbe pensare, in realtà, ad un allargamento ulteriore?

Nel caso in cui sia utile, riporto anche il dettaglio degli altri dati relativi ai due distinti accertamenti, effettuati in due strutture diverse. Li inserisco in post successivo, perché superano i caratteri consentiti.

Eventualmente, per evitare una futura ulteriore dilatazione del bulbo, c'è un particolare stile di vita che sono tenuto a seguire? Posso (o devo) fare sport? E con che intensità?
E, soprattutto, a che dimensione del diametro del bulbo, si rende necessario un intervento chirurgico?

Grazie a chiunque vorrà rispondermi. Complimenti, inoltre, per la meritoria attività esercitata sul sito.

Fabio

p.s. … ho anche degli esami del sangue molto recenti... se occorre posso postarne i risultati.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
È evidente che una delle due misurazioni è evidentemente errata. A seconda di quale dei due sia veritiero varia il consiglio sull attività sportiva. Cordialità
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio molto per la sua risposta.

Ponendo che la situazione reale rispecchiasse l'ipotesi peggiore, della prima ecografia (43 mm), quali sarebbero i suoi consigli sullo stile di vita da seguire?

Pensa che sia il caso che io ripeta l'esame, in modo da verificare quale dei due sia corretto e quale no?
Ed in ogni caso, a quale dimensione si deve arrivare ad un intervento chirurgico?

Non so se siano utili, ma posto qui sotto i dati completi delle due ecografie (non me li faceva inserire fino a che non c'era una risposta).


Grazie ancora

Fabio

ANNO 2007:
Atrio sinistro: diametro 39,7 mm (20-40) – Descrizione: normale
Aorta: diametro del bulbo 43 mm (20-38) – Descrizione: lieve dilatazione del bulbo. Non rigurgito.
Valvola mitrale: velocità discesa (ef) >70 - Descrizione: normale.
Valvola tricuspide: normale.
Valvola polmonare: normale
Ventricolo sinistro:
diametro telediastolico 48,6 mm (35-54)
diametro telesistolico 30,7 mm (25-40)
spessore setto: 9,9 (5-11)
spessore parete posteriore 10,4 (7-12)
frazione di eiezione 50% (50-75)
Ventricolo destro:
diametro telediastolico 30 mm (8-26)
Conclusioni: lieve ectasia della radice aortica, cavità atriali e ventricolari di dimensioni normali, non flussi patologici al doppler.

ANNO 2011:
Ventricolo sinistro telediastole 54 (40-55)
ventricolo sinistro telesistole 34 (21-37)
Accorciamento frazionale 37% (29-48)
Volume 2D telediastole 111 ml
Volume 2D telesistole 49 ml
Frazione di eiezione 55% media
Ventricolo destro telediastole 22 mm
Setto interventricolare telediastole 11 mm (6-12)
Parete posteriore telediastole 10 mm (6-11)
Massa ventricolo sinistro 275g (86-204)
Massa ventricolo sinistro indicizz. 129 g/m2
Atrio sinistro telesistole 42mm (30-40)
Bulbo aortico telediastole 38 mm (20-38)
Aorta apertura valvolare 25 mm
Aorta ascendente 31 mm
DOPPLER:
Valvola Mitrale:
Rapporto E/A 1,3 normale
DT 213 m/sec
Rigurgito: no
Valvola Aortica: rigurgito minimo
Valvola tricuspide: rigurtito insignificante – PAPs (mmHg) 20
Conclusioni diagnostiche: Cavità cardiache di normali dimensioni cavitarie. Ventricolo sinistro normocinetico. Minimo rigurgito aortico.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Anche nell ipotesi che il suo diametro sia 43 mm mi pare che questo sia adeguato ai dati antropomorfici che lei ha inserito.
Quindi conduca un regime di vita normale, controlli che la pressione diastolica non superi gli 80 mmHg e la sistolica i 130 ( come chiunque) e cerchi di ridurre un Po il peso corporeo.
I valori che lei riporta non hanno niente a che vedere con la cardiochirurgia.
Cordialmente
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#4] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio infinitamente per la sua disponibilità e per la tempestività con cui mi ha risposto.

La saluto cordialmente e le auguro un buon lavoro.

Fabio