Utente 318XXX
buongiorno, desidero avere informazioni su punture di vespe o simili.
mio figlio è stato morso sulla nuca in due punti diversi da due o più vespe o insetti simili. ha i capelli rasati 3 mm perciò non si notavano i punti precisi.
una puntura verso l'orecchio sinistro è stata trattata con dermocortal crema per alcuni giorni, poi ha dato meno fastidio.
un'altra puntura non si capiva bene in che posizione fosse, si è gonfiata dopo un giorno diventando come un bernoccolo quasi al centro della nuca, è stata poi trattata anche questa con dermocortal crema.
dopo un paio di giorni dietro la nuca, al tatto si sentiva un rigonfiamento ed ho pensato ad un linfonodo, a quel punto ho chiamato il medico che ha prescritto (per telefono) un antibiotico, augmentin 875mg/125mg per sei giorni.
dopo due giorni di somministrazioni è stato notato un rigonfiamento sul collo in posizione laterale sempre a sinistra.
il medico sostituto ha prescritto degli esami.
gli esiti sembrerebbero non avere valori molto diversi dai precedenti fatti circa sei mesi fa.
le mie domande sono:
questi rigonfiamenti sono dovuti alle punture?
andavano trattate diversamente?
può essere rimasto il pungiglione?
che conseguenze ci potrebbero essere?
questi sintomi possono segnalare un'allergia? e se si come bisogna prepararsi?
spero di avere dei chiarimenti e saluto e ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Corica
40% attività
8% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
NON PER FORZA BISOGNA ESSERE ALLERGICI DOPO UNA PUNTURA DI UN IMENOTTERO E LA PUNTURA PUO' ESSERE MOLTO FASTIDIOSA, BISOGNA TOGLIERE IL PUNGIGLIONE, METTERE UNA CREMA AL CORTISONE, IN PRATICA CONTROLLARE I FASTIDI CHE POSSONO AVERSI MA NON TUTTO E' ALLERGIA.

STAREI TRANQUILLA, BISOGNA CERCARE DI NON FARSI PUNGERE E SE SUCCEDE AGIRE SUI SINTOMI.

I CASI GRAVI SONO RARI PER FORTUNA, MA ESISTONO I RIMEDI E NEI CASI A RISCHIO, ANCHE I VACCINI SOMMINISTRATI SOLO DA SPECIALISTI.