Utente 962XXX
Gentili Dottori,

Buongiorno,

Fra una settimana dovro' fare una artroscopia diognostica nel ginocchio dx e l'anestesista ha deciso che è meglio fare l'anestesia spinale...ed ecco qui' commincia il mio terrore....
Vorrei chiedervi se la spinale fa male od ha delle complicazioni gravi???Ho paura di non riprendere le funzionalità delle mie gambe di nuovo...c'è il rischio che la persona rimanga paralizzato???!!
Mi hanno detto che puo' essere neccessario anche il posizionamento di un catetere vescicale....secondo la vostra esperirenza è possibile che cio' accada??e se c'è questa possibilità per quanto tempo dovrei tenere il catetere???
All'ospedale mi hanno detto che gia' lo stesso giorno verrò dimmesso...ma se dovro' tornare a casa e mi hanno posizionato il catetere tornerò con il catetere???

Perdonate i miei dubbi e paure pero' tale paure mi stanno spingendo anche di non presentarmi il giorno dell'intervento.

Vi ringrazio in anticpo per iltempo dedicato

cordialità

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, vediamo di mettere ordine nei suoi timori. L'anestesia spinale è una prassi anestesiologica ormai consolidata, che si giova anche dell'uso di nuovi materiali che riducono quasi a 0 gli effetti collaterali che si presentavano in passato, quindi non c'è motivo di essere terrorizzato.
Il catetere si usa solo in presenza di globo vescicale transitorio ( impossibilità ad urinare con vescica gonfia e dolore), ed in genere si rimuove dopo aver svuotato la vescica.
La sua dimissione in giornata credo che ragionevolmente dipenderà dal quadro clinico complessivo, ma escludo che debba uscire col catetere.
Cordiali saluti