Utente 220XXX
salve a tutti! mi chiamo Marisa, abito in campagna nel bolognese, ho 53 anni e da circa 20 giorni ho il corpo (cosce, pancia, sedere, pube, collo) pieno di "punture di insetti" (così è stato diagnosticato dal dermatologo). Tutto questo è iniziato il 16 agosto, all'inizio si pensava a un intossicazione da farmici (causata dal klacid), ora però dopo aver consultato anche un dermatologo (oltre a due medici di base) mi è stato detto che il problema veniva da punture di insetti vari. il problema di queste macchie rosse (con al centro un "buchino") è che si allargano e che provocano tantissimo prurito e dolore e continuano a uscire al posto di diminuire come era stato diagnosticato dai vari dottori. è normale? PS consultando vari siti e amici ho scoperto che il problema potrebbe essere l'acaro (del legno o della polvere). il mio stesso problema in lieve forma è stato preso anche da mio figlio e da due parenti che sono venuti a trovarmi. Avete avuto casi simili? non so più cosa fare... aiutatemi! . vi scrivo di seguito la cura che mi è stata prescritta:
EPTA P50 detergente e crema (2 volte al giorno)
FLIXODERM (2 volte al giorno)
PAFINUR (1 alla sera)
vi ringrazio anticipatamente
saluti
Marisa
[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile signora,
il suo è un caso molto frequente, direi un classico dell'estate dermatologica. Purtroppo la diagnosi che le hanno fatto è descrittiva perché molto difficilmente il medico riesce ad avere elementi per capire di quale insetto si tratti. Potrebbe essere l'acaro delle tarme dl legno, come ha detto, ma altri numerosi insetti sono all'origine di queste manifestazioni (se sta in campagna l'acaro rosso del pollo ad esempio). Se il problema persiste ed assume connotati importanti potrebbe contattare il servizio veterinario della USL che di solito annovera tra le sue file un esperto in questo settore (entomolgo) per un sopralluogo a domicilio. Molto spesso il problema si risolve con la stagione autunnale.
Cordiali saluti