Utente 521XXX
HO 35 ANNI E DA CIRCA 2 ANNI SONO INIZIATI A USCIRE DEI PICCOLI BRUFOLI BIANCHI CHE SI ARROSSANO MOLTO FACILMENTE SULLA FRONTE E SULLA TESTA HO PROVATO A UTILIZZARE DIVERSE CREME CONTRO L'ACNE MA CON SCARSI RISULTATI. IO DA DIVERSI ANNI SOFFRO DELLA SINDROME DEL COLON IRRITABILE (TALE SINDROME TUTTAVIA NON MI DA GROSSI PROBLEMI SE NON IL FATTO DI DEFECARE UNA VOLTA AL GIORNO -IL MATTINO- DELLE FECI MOLLI) COSI 4 SETTIMANE FA HO PRESO DEI FERMENTI LATTICI CHE MI AVEVA PRESCRITTO IL MEDICO DI BASE è HO NOTATO CHE CON L'ASSUNZIONE DI QUESTI FERMENTI I BRUFOLI ANDAVANO VIA VIA SPARENDO ALLA FINE DELLA CURA CON QUESTI FERMENTI LA SITUAZIONE ERA NETTAMENTE MIGLIORATA E QUESTO MIGLIORAMENTO E DURATO CIRCA 2 SETTIMANE IN SEGUTO SONO RICOMINCIATI A RIAPPARIRE I BRUFOLI COSì HO PROVATO A PRENDERE NUOVAMENTE I FERMENTI LATTICI E GIà DOPO 3 BUSTINE (1 AL GIORNO) LA SITUAZIONE E TORNATA A MIGLIORARE.

QUINDI PENSO CHE IL PROBLEMA DEI BRUFOLI POSSA ESSERE DOVUTO A UN PROBLEMA INTESTINALE.

COSA NE PENSATE?
COSA POSSO FARE?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente
Come spesso ripetiamo in tale sede,non avendo visione diretta del problema e non potendo avere un colloquio per raccoglier un'anamnesi accurata,le indicazioni che vengo a dare vanno prese con il beneficio del dubbio.Nel suo caso si spazia dalle follicoliti pitirosporiche,alle follicoliti da Demodex follicolorum,per passare alle iperplasie delle ghiandole sebacee,solo per fare alcuni esempi e non dilugarmi ulteriormente.Pertanto è molto importante che esegua una visita dermatologica in primis ,mentre per quanto riguarda il miglioramento con la sola assunzione di fermenti lattici non posso metterlo in dubbio ma non posso neanche associarlo al suo problema intestinale.
Cordiali Saluti e ci tenga informati se lo vuole
Dr.Alessandro Benini
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Penso, Gentile utente, che il suo problema cutaneo sia riferibile ad un'ACNE tardiva maschile, che poco o nulla c'entra con l'alimentazione.

si rivolga al dermatologo per una diagnosi specifica, ben sapendo che l'acne ad oggi si cura e bene.

cari saluti
Dott. Luigi LAINO
Dermatologo e Venereologo, ROMA