Utente 506XXX
Gentili dottori,
sono una ragazza di 22 anni e dall'età di 14 anni ho un'acne lieve, soprattutto sulla schiena,mentre sul viso ho sempre avuto solo brufoletti sporadici sulla fronte o sulle tempie. All'età di 17 anni mi è stato diagnosticato un'ovaio microcistico che ho curato assumendo a cicli la pillola..quando la prendevo i brufoli comparivano di meno,appena la sospendevo l'acne migliorava di colpo,poi i brufoli ricomparivano e iniziavo a riprenderla.Questo fino allo scorso anno durante il quale ho notato che l'assunzione della pillola non aveva più effetto e alla sua sospensione non c'era più il solito migioramento,infatti un'ecografia ha evidenziato che l'ovaio non presenta più microcisti. Allora perchè la mia acne è peggiorata? Ho utilizzato di tutto senza risultato. Poi ho intrapreso questa cura:
- base eudermica dermolavante most mattino e sera
- lozione glicosal most(a base di a.glicolico e a. salicilico)la sera
- airol lozione una sera a settimana

Dopo un'iniziale peggioramento,dopo 3 mesi di trattamento l'acne sulla schiena è quasi sparita, ma è esplosa sulla parte bassa del viso (sul viso applicavo ugualmente le lozioni)..sono piena di punti neri e punti bianchi sottopelle che non vanno via e che puntualmente si infiammano dando vita a brufoli dolenti che spesso non hanno pus che mi stanno lasciando parecchie cicatrici! Qui la pelle è proprio diversa dal resto del viso, si presenta unta e sensibile, e non capisco perchè visto che non ho mai avuto problemi in questa zona! é la lozione che sta svolgendo la sua funzione o è subentrato qualche altro problema, forse ormonale?
Cosa posso fare per eliminare queste bollicine sottopelle per evitare che si trasformino in brufoli?
Posso alternare a questi prodotti la crema benzac 5% (una sera questa e una sera la lozione glicosal) per migliorare un pò la situazione o rischio di peggiorare?
So che è difficile fare diagnosi on line, ma questo per me sta diventando davvero un problema, non riesco a vedermi così e sono sempre più nervosa perchè sembra peggiorare, perciò anche solo dei consigli mi conforterebbero..
Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Genitle utente,

assieme al dermatologo di sua fiducia, che sicuramente le potrà consigliare dopo la diagnosi, la migliore terapia (anche strumentale con la IPL con manipoli specifici per acne e/o peelings specifici per eliminare i comedoni chiusi) scoprirà che l'acne ad oggi si cura e bene ma per farlo occorre una diagnosi corretta.

cari saluti
Dott. LAINO
Ricercatore Dermatologo, ROMA

Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it