Utente 569XXX
Buongiorno, vorrei avere un consulto, sono in ansia per mia figlia di 12 anni da 6 giorni ha la gola infiammata con solo una piccola placca, il suo medico pediatra era in ferie e io le ho fato del nurofen dopo i pasti mattina e sera per 4 giorni febbre non ne ha avuta. quindi non sono ricorsa all'antibiotico. da due giorni ho sospeso il nurofen dato che il mal di gola era cessato ha avuto le mestruazoni oggi è al 4° giorno, ma da ieri pomeriggio ha febbre 37,5 e dolori addominali e vomito. Ieri essendo Sabato l'ho portata alla guardia medica che visitandola ha ritenuto opportuno un consulto chirurgico per sospetta appendicite. Quando ieri sera l'hanno visitata era molto sensibile al tocco nella parte destra dell'addome, volevano operarla subito, ma l'anestetista dopo averla visitata non ha voluto procedere con l'intervento per la gola arrossata gonfia le placche e tosse. Le stanno somministrando antibiotico via endovena per sistemare la gola prima di eseguire l'intervento. i globuli bianche ieri sera erano 14000. Io sono preoccupata aspettare potrebbe comportare complicazioni????? Operarla con la gola infiammata e tosse l'intubazione potrebbe essere pericolosa. Questa notte ha vomitato di continuo e appena la visitano toccandole il punto dell'appendicite le ritorna il dolore. Sono molto in ansia potreste cortesemente rispondermi al più presto??? Come faccio a sapere se si tratta davvero di appendecite???? Grazie
Dimenticavo stamattina le hanno fatto un ecografia addominale sia le ovaie che l'utero è tutto a posto il ginecologo non ha rilevato nulla.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
In casi come quello che descrive non è facile prendere una decisione nella vita reale figuriamoci tramite Internet dove soprattutto manca il quadro clinico e la palpazione dell'addome riveste un ruolo prioritario .
Purtroppo questo è il limite del consulto virtuale.
[#2] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile utente,premesso che condivido quanto detto dal collega sulla necessià di una valutazione clinica non a distanza,le dico che spesso in presenza di tonsillite anche l'appendice può infiammarsi,infatti non a caso viene denominata "tonsilla addominale".Probabilmente il quadro clinico di sua figlia dipende da questo e non da una vera e propria patologia appendicolare e pertanto tutto potrebbe rientrare con l'antibioticoterapia in atto .Del resto con 14000 globuli bianchi,se di pertinenza appendicolare,ci dovrebbe essere una obbiettività addominale tale(addome poco trattabile,disturbi della canalizzazione etc.) da non potere fare escludere un intervento d'urgenza solo perchè la gola è infiammata.I colleghi curanti potranno avvalorare o escludere ,con una vista accurata,la mia ipotesi.
Auguri
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Tra l'altro se ci aggiornasse sul decorso dopo la terapia antibiotica si potrebbero avere ulteriori elementi da valutare.
[#4] dopo  
Utente 569XXX

Iscritto dal 2008
Vi ringrazio tutti, mia figlia è stata sottoposta a intervento chirurgico, le è stata tolta l'appendicite che era in peritonite, ma non ha avuto grosso problemi a parte che le hanno somministrato sin dal ricovero per 12 giorni anche dopo le dimissioni antibiotici. La ferita si è rimarginata bene, solo che da tre giorni accusa dolori allo stomaco, o alla bocca dello stomaco subito dopo aver pranzato e cenato. Accusa brividi e nausea. Le passano solo dopo che si mette a letto in posizione fetale. Poterbbero essere stati gli antibiotici? Vi ringrazio ancora per la disponibilità dimostratami.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile utente,prima di tutto mi fa piacere che si sia risolto il problema di sua figlia ma per mia curiosità potrebbe dirmi la data dell'intervento?
Per quanto riguarda la posizione fetale ,le confesso che a noi chirurghi piace poco perchè una descrizione simile fa pensare ad una flogosi addominale che non consente alla paziente di stendere le gambe.Non credo sia questo il problema perchè penso che durante la giornata stia bene,le funzioni intestinali normali,non ha febbre ed ha sicuramente praticato esami di controllo ?
Saluti e auguri
[#6] dopo  
Utente 569XXX

Iscritto dal 2008
Il ricovero è stato il 3/9/2011 L'intervento è stato eseguito il 5/09/2011 ed è stata dimessa il 9/9/2011. Questa mattina ho fatto un prelievo in ospedale perchè il giorno delle dimissioni mi hanno detto che dopo un mese avrebbe dovuto ripetere l'esame emocromocitometrico in quanto avevano rilevato un anomalia nel numero delle piastine. I valori dell'emocromo rilevato il giorno 3/9/11 sono i seguenti: Hb 15,1 - VCM 94 - Ht 46,4 - Globuli rossi 5.0 - Piastrine 86 - Globuli bianchi 14,1 - formula leucocitaria: N 74,7 - E 1.1 - B 0.4 - L 15.4 - M 8.4.
Per quanto riguarda i dolori di stomaco oggi è stata dal pediatra che ha ritenuto dolori non proprio da stomaco ma da coliche. Le ha dato dell'Alginor in gocce. Durante la giornata stà bene non ha nessun fastidio.
La ringrazio ancora............