Utente 139XXX
Buongiorno.
Da ormai 4 mesi avverto alcuni disturbi che iniziano a preoccuparmi un po'. Tutto è iniziato con alcune difficoltà a digerire, nausea, talvolta mal di stomaco. Poi, dopo aver fatto visita dal gastroenterologo e una marea di esami risultati tutti nella norma, la nausea è sparita. Ha continuato a permanere però un senso di stanchezza generale, fino a che, dal mese scorso, ha iniziato a saltare anche il ciclo mestruale (che di solito è sempre stato molto preciso, ora sono due volte che non arriva).
Lo stomaco torna a farsi sentire ogni tanto con un lieve dolore che poi sparisce da sé.
Non trovando la causa del problema però inizio a preoccuparmi un po', e com'è nella mia indole, inizio a pensare alle peggiori cose, tumori, ecc... Secondo lei dove potrei ricercare il problema? Dalle analisi del sangue non è risultato nemmeno un valore alterato, e le garantisco che gli esami erano tantissimi... nemmeno dalle due ecografie, sembra davvero tutto a posto...
Attendo un suo gentile consiglio.
Grazie mille
[#1] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Non possiamo escludere che il malessere generale possa essere scaturito da un lieve stato ansioso-depressivo. Io non la conosco personalmente e, quindi, mi è difficile dare un parere in merito. Le consiglio, quindi, di parlarne con il suo Medico di famiglia. Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno dottore, la ringrazio per la sua gentile risposta.
In effetti proprio ieri sono stata dal mio medico curante, il quale mi ha dato la sua stessa spiegazione. Secondo lui tutta la colpa di questo malessere dev'essere attribuita allo stress. Ora Le chiedo: secondo Lei, quale cura posso intraprendere per risolvere il problema? Io non sono molto amante dei farmaci, vorrei riuscire a curarmi da sola, ma come posso fare? ha qualche consiglio da darmi? Grazie mille
[#3] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Dobbiamo riuscire a capire cio' che la stressa. Purtroppo, a distanza, non le posso essere di aiuto. Le consiglio di consultare un Neurologo. Grazie a lei