Utente 222XXX
Salve.
Ho un bimbo di 7 settimane al quale è stato riscontrato un difetto interventricolare di 7 mm; al nostro ospedale infantile (Regina Margherita - Torino) ci è stato detto che probabilmente dovrà subire poco piu in là un intervento chirurgico a tutti gli effetti (e non attraverso l'arteria femorale).
Alcuni amici che già ci sono passati ci hanno parlato del centro di San Donato Milanese, dicendoci che è all'avanguardia come nessuno in Italia sul tema, e che se il bambino non ha disturbi (e per ora non li ha), occorre attendere. Leggendo sul web ho letto che vengono chiusi questi "buchini" con nuove tecnologie anche fino a 22mm.
Potete aiutarmi??

Vi ringrazio enormemente!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
171326

Cancellato nel 2012
Cara Signora,
il difetto interventricolre che Lei descrive sembra abbastanza ampio. Il bambino va seguito periodicamente presso un centro specializzato (Torino è attrezzata per farlo...). Il Policlinico S. Donato è sicuramente al top per il trattamento delle cardiopatie congenite, specie per l'emodinamica interventistica, ma il trattamento percutaneo (trans- femorale) è possibile solo sopra i 10 kg di peso e se l'anatomia lo permette. Se il difetto è perimembranoso sottoaortico e non si "tappa" spontaneamente nei primi mesi credo che la soluzione più probabile sia quella chirurgica (bisogna proteggere i polmoni oltre che il cuore!!!), che è quella più sicura e con meno complicanze in bambini piccoli.

PS: non si faccia "sviare" da commenti imprecisi, spesso le esperienze riportate sembrano simili ma sono diverse. Ad esempio, non esiste un difetto interventricolare isolato congenito di 22 mm che sia in grado di sopravvivere senza intervento chirurgico, e non esiste una protesi per chiudere un difetto interventricolare di 22 mm. Arrivano massimo a 16 mm, e sono usate quando il difetto interventricolare è conseguenza di un infarto. Probabilmente parlano di un difetto interatriale, che è completamente diverso. In questo caso le protesi arrivano a 40 mm, ma è un'altra patologia.

A sua disposizione per ogni chiarimento.