Utente 105XXX
Buonasera, desidero avere delle risposte in merito ai seguenti quesiti:
soffro di cistiti riccorrenti (proteus mirabilis) e un paio di volte sono peggiorate in pielonefriti.
La prima volta in ospedale mi è stato dato Rocefim e a fine terapia (tolto ago con medicinale) ho avuto una crisi respiratoria curata immediatamente con cortisone e ossigeno (sulla cartella clinica risulta allergia)
- si è trattato di una reazione allergica al farmaco??
- è possibile verificare ad anni di distanza l'eventuale allergia??

Altro farmaco Ciproxin: mi si infiammano i tendini:
- è allergia??

Da classica urinocultura (Proteus Mirabilis) risulto sensibile a tutte le penicilline (o farmaci) e resistente a Ampicillina e Trimetropim/Sulfam.

Da tenere presente:
1) pielonefrite a febbraio (in gravidanza) curata con piperacillina - espulsione calcolo
2) al momento allatto e uso Amoxicillina (che anche in gravidanza non ha prodotto effetti)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Buonasera.
Per quanto riguarda il Rocefin: sebbene il sintomo dispnea sia piuttosto aspecifico e - nel caso delle reazioni allergiche - si accompagni solitamente ad altre manifestazioni - non è possibile rispondere; bisognerebbe approfondire l'anamnesi e tentare di eseguire test cutanei. A distanza di anni la sensibilità dei test è senz'altro ridotta, ma un tentativo può essere sempre fatto. Ha comunque tollerato altri antibiotici betalattamici, per cui può fare riferimento ad essi in caso di necessità.
Per il Ciproxin: si tratta di un possibile effetto indesiderato, non di natura allergica.
Saluti,