Utente 298XXX
buongiorno, sn una ragazza di 28 anni, alla fine di agosto mi è venuta una bolla sotto la pianta del piede, bella grande, causata dalle ciabatte dopo una lunga camminata. Al rietro, l'ho rotta con un ago sterile, so ke nn si fa ma il giorno dopo dovevo lavorare stando tutto il tempo sul piede. Cmq ho fatto solo il forellino. Così ho avuto subito sollievo ed il giorno dopo ho potuto affrontare la giornata di lavoro. Non ho avuto nessun disturbo per una settimana quando poi ha incominciato a farmi male la mattina e la sera. Praticamente mattina e sera zoppicavo, durant eil giorno andava meglio. La zona era dura così ho deciso di farla vedere al mio medico che mi ha detto è infiammato. Durante quest'ultima settimana è andata via la pelle nella zona, da sola e ora sn 2 gg ke nn posso appoggiare il piede. La dottoressa mi ha detto di prendere l'altibiotico, ancora sn solo a 4 compresse. Il problema è ke nn riesco a camminare da 2 gg. Mi muovo appoggiando il tallone. Cos ami consigliate?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
di seguire la terapia antibiotica di proteggere il piede di evitare deambulazioni protratte e di effettuare il controllo dermatologico sicuramente se il sintomo persiste.

saluti cari
[#2] dopo  
Utente 298XXX

Iscritto dal 2007
Salve, sn stata in ospedale lun, cioè alla fine del ciclo antibiotico perchè non ce stato miglioramento. La dermatologa mi ha detto che è una verruca ad anello tipo recidiva e mi ha dato una soluzione con acido salicilico e di ritornare a controllo. Siccome non è stata per niente esaudiente alle domande che Le ho fatto, potrei avere dei chiarimenti su come comportarmi?
La zona deve stare coperta o no?
Non riesco a camminare e ho sempre lo stesso dolore come prima di iniziare la terapia. Quando posso vedere i primi risultati? Devo passare la soluzione tutto il mese?
Grazie