Utente 222XXX
gentili medici,
vorrei gentilmente sapere se visita dal medico (stetoscopio, pressione) e rx torace sono abbastanza per esludere problemi al cuore.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
La Sua domanda è molto generica e non fa riferimento ad un caso specifico. Comunque, quando il medico nel corso della visita clinica rileva segni che possono far sospettare un problema cardiologico, di norma richiede i necessari approfondimenti strumentali o una consulenza specialistica.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
ma potrebbe non accorgi di un problema?cioè..se lui non trova niente non c è niente?
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Dipende da che "problema" si tratta.
Se formula una domanda precisa potremo risponderLe con maggior accuratezza.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
ho fitte al petto da tre mesi. Volevo sapere se dopo la visita del medico posso stare sereno
[#5] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Se il medico non ha ritenuto opportuno prescriverLe accertamenti cardiologici nè ha richiesto una consulenza specialistica, vuol dire che nel corso della visita non sono emersi elementi suggestivi di una patologia cardiaca, e ciò basandosi sia sulle caratteristiche dei sintomi da Lei riferiti sia sull'esame clinico dell'apparato cardiovascolare.
Se tuttavia Lei non fosse del tutto convinto della diagnosi del Suo medico, può esplicitamente richiedergli se a suo giudizio è necessario un secondo parere da parte di uno specialista cardiologo.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
grazie
[#7] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
per i miei sintomi ( dolori al petto e cardiopalma) nel caso in cui il medico fosse d accordo sarebbe piu indicato un ECG, un eco, addirittura un holter, un rx?
[#8] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Capirà che a distanza non è possibile conoscere il Suo caso specifico. Si affidi con fiducia alle decisioni del Suo medico, ma se non è così gli chieda di prescriverLe una visita specialistica cardiologica. Il collega cardiologo saprà se eseguire ulteriori accertamenti.
Cordiali saluti
[#9] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
d'accordo...grazie...un'ultima richiesta: sono uno sportivo, quando posso due volte al mese vado a correre e non mi succede nulla, riesco a farlo, esclude questo una patologia cardiaca?
[#10] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Non tutte le "patologie cardiache" danno sintomi, come non tutte limitano l'attività fisica.
Saluti
[#11] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
LA RINGRAZIO. SPERO DATI I MIEI VENTIQUATTRO ANNI CHE NON SI TRATTI DI QUESTO, COMUNQUE FARò CONTROLLI. SALUTI
[#12] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
se posso...una curiosità...ogni quanto tempo si dovrebbe effettuare un elettrocardiogramma per verificare le condizioni del cuore?
[#13] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Così come per ogni esame strumentale, l'ECG va eseguito ogni volta che il medico lo giudica necessario.
Vi sono infatti tempistiche diverse in base all'età, al sesso, alla costituzione fisica, alle condizioni generali, all'attività lavorativa svolta, alle patologie pregresse, alle abitudini di vita, ai farmaci assunti, all'attività sportiva praticata, e così via.
Cordiali saluti
[#14] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
grazie, mi hanno detto che per uno come me, 24 anni, costituzione normale, attività fisica e lavorativa normale senza patologie ci si basa su ogni due o tre anni.
[#15] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
chiedo scusa, il mio curante mi ha detto che se puo farmi stare tranquilla si può fare un elettrocardiogramma o un eco...una domanda se non la disturbo: è vero che se l'elettrocardiogramma è effettuato quando una persona non sente disturbo, in un momento in cui il battito è regolare e magari dopo 5 minuti dall'esame finito ci sono delle variazioni l'esame non è abbastanza?
[#16] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
L'elettrocardiogramma non è un oroscopo e non è in grado di prevedere il futuro: è una registrazione dell'attività elettrica del cuore nel momento in cui viene eseguito. Questa registrazione dà innumerevoli informazioni al cardiologo esaminatore, il quale
valuta in scienza e coscienza per ogni singolo paziente se tali informazioni, unitamente ai dati rilevati alla visita specialistica sono sufficienti per giungere ad una conclusione diagnostica, o se ritiene necessario eseguire ulteriori accertamenti.
Mi sembra comunque a giudicare dal numero di repliche che Lei si preoccupi eccessivamente delle condizioni di salute del Suo cuore, che a quanto ho capito i medici finora consultati hanno giudicato più che buona.
Cordiali sauti
[#17] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
la ringrazio, forse lei ha ragione, mi sto preoccupando eccessivamente però a seguito dei sintomi che presento, strani battiti, affaticamento Dopo mesi vorrei approfondire. Il mio dubbio è se fermarmi all’elettro perché è molto basato su quel momento. Magari un ecoc. è piu completo? Però lei mi rassicura segnalandomi che da importanti valutazioni sul cuore in generale.
[#18] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Le confermo ancora una volta che deve essere il medico a stabilire se e quali accertamenti sono indicati per ogni singolo paziente: non esiste un esame che sia migliore o più completo di altri.
Cordiali saluti
[#19] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
grazie