Utente 136XXX
Buonasera
sono una ragazza di 35 anni
5 kg di sovrappeso, ( altezza 160 peso 59 kg)
frequento la palestra da 5 anni, negli ultimi due anni oltre alla sala frequento corsi di fit box e striding.
mi sono resa conto, durante striding, che nelle parti piu faticose dell'allenamento, i miei battiti cardiaci sono arrivati a 170.. appena diminuisco l'intensità dell'allenamento subito diminuiscono i battiti, ma comunque seguendo l'istruttore, quando si fa al picco d'intensità arrivo a quel ritmo cardiaco...non so se possa centrare il fatto che i corsi sono sempre intorno alle 20,00 di sera e sono stanca... mi devo preoccupare ? sono troppi per la mia età ? a riposo sono 75/80 al minuto.

correndo da sola al tappeto per una ventina di minuti corsa lenta, o facendo bicicletta o altri attrezzi che hanno il contabattini in genere ero sempre intorno ai 150.. forse perchè ci stavo attenta senza rendermene conto boh.

ho effettuato in primavera ecocardiogramma dalla quale è risultato cuore sano, solo una lievissima insufficienza mitralica. gli esami del sangue sono tutti nella norma eccetto a volte il colesterolo al limite ( intorno ai 200 ma con colesterolo buono alto tra 80 e 100).

Cosa mi consiglia di fare ? sono troppo alti ?

La ringrazio anticipatamente per l'attenzione
Buona serata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Per una donna di 35 anni una frequenza cardiaca di 170 battiti al minuto in corso di esercizio fisico è troppo elevata, specie se si tratta di un soggetto che come Lei frequenta palestre da anni. Evidentemente il carico di lavoro cui si sottopone con alcuni esercizi è eccessivo per il Suo attuale grado di allenamento.
Da cardiologo Le consiglio comunque di sottoporsi ad un test da sforzo massimale, in modo da ottenere una valutazione obiettiva della Sua attuale capacità lavorativa, oltre che di eventuali inadeguati incrementi di frequenza.
Cordiali saluti