Utente 163XXX
Gent.mi,
sono una donna di 40 anni. Ho recentemente effettuato una visita oculistica nella quale mi è stata riscontrata una "lieve sclerosi della corteccia posteriore del cristallino".
La mia domanda è semplicissima: il problema evidenziato è un principio di cataratta?

E se no, da cosa può dipendere?

Vi ringrazio anticipatamente per la risposta.
Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Giordano Fanton
24% attività
0% attualità
8% socialità
BIELLA (BI)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2011
Carissima,
purtroppo la sclerosi della corticale posteriore è una tipologia di opacizzazione del cristallino che si riscontra prevalentemente in pazienti giovani come lei.
Non sempre è possibile identificarne una vera e propria causa anche se alcuni dismetabolismi sistemici e/o assunzione di farmaci possono facilitarne la formazione.
In ogni caso non si allarmi... alcune opacità restano ferme per anni senza procurare alcun disturbo visivo al paziente.
Il mio consiglio è quello di fare delle visite periodiche dal suo oculista di fiducia al fine di valutare il decorso del quadro nel tempo.
Stia bene...
[#2] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
Gent.mo Dott. Fanton,

per prima cosa La ringrazio per la celerità della risposta.
Perdoni però l'ignoranza, ma oltre le possibili cause che possono aver generato il disturbo in oggetto, la risposta alla domanda se la sclerosi del cristallino è un principio di cataratta, è si o no?
Le spiego il perchè della mia insistenza. Sono affetta da una patologìa rara ed esattamente da una "paramiotonia congenita". Un neurologo della mia città mi aveva spaventata due anni fa dicendomi che secondo lui avevo una distrofia miotonica di Steinert, patologia grave e multisistemica nella quale, tra i vari disturbi è compresa anche una cataratta precoce. Il medico che invece, attraverso biopsia muscolare ed indagine genetica, è arrivato a dare il nome alla patologia rara esclude invece la forma distrofica suddetta.

La recente visita oculistica mi ha invece terrorizzata.

Sicura di una Sua gentile risposta, Le porgo cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giordano Fanton
24% attività
0% attualità
8% socialità
BIELLA (BI)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2011
Carissima,
perdoni l'attesa per questa risposta.
Dunque... la sclerosi corticale può essere certamente considerata una opacizzazione settoriale del cristallino e quindi un principio di cataratta.
MA ATTENZIONE!!! Niente panico....
se la diagnosi della sua patologia è di certezza (indagine genetica) è da escludere la miotonia di Steindert.
Ciò che voglio dire è che non deve farsi condizionare e/o suggestionare dal fatto che le sia stata riscontrata una lieve sclerosi della corticale. Probabilmente i due fatti non sono correlabili. I miei consigli restano quelli della mia precedente risposta. Aggiungo: una foto digitale a lampada a fessura ogni 3-6 mesi potrebbero aiutare a stabilire se la sclerosi è evolutiva o stabile...
Stia bene e non si scoraggi.