Utente 194XXX
salve, ho effettuato circa 8 mesi fa una postectomia perchè soffrivo di fimosi serrata e frenulo corto. All'inizio ho sofferto molto per l'elevata sensibilità ma a distanza di tempo non ho particolari problemi se lo tocco semplicemente, invece provo fastidio quando lo strofino con i polpastrelli o con l'asciugamano sia in erezione che a riposo.
Durante l'autoerotismo cerco di non toccarlo mai ma di far scorrere la pelle del prepuzio su e giù semplicemente anche se ho provato ad alleviare il fastidio lubrificandolo con la saliva ma niente , il che mi fa sorgere il dubbio di non riuscire nella penetrazione durante l'atto sessuale per il troppo fastidio . Volevo sapere se è normale una sensibilità di questo tipo, a maggior ragione dopo un intervento di postectomia o se è una questione psicologica dovuta al fatto di non aver mai avuto a che fare con il mio glande prima di questi 8 mesi? inolte come posso ovviare al problema ? attendendo semplicemente o applicando creme, tenendo il glande scoperto come ho letto su internet? grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,

per questi problemi non bisogna cercare soluzione facile via internet o automedicarsi applicandosi delle creme.

Bisogna ora sentire o risentire in diretta il suo andrologo e con lui, che dovrebbe conoscere per bene la sua particolare situazione anatomica post-chirurgica, studiare l'intervento terapeutico più mirato che può essere anche l'uso di creme emolienti-lenitive e lubrificanti, sentire un esperto psicologo od altro.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

non usi creme, gel o altro e stia tranquillo,l'ipersensibilità scomparirà gradualmente è solo questione di tempo. Se ciò non accadesse, si rivolga al suo operatore che la consiglierà per il meglio.

Un cordiale saluto
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Comunque, se lo desidera, ci tenga aggiornati sull'evoluzione del suo problema clinico.

Ancora un cordiale saluto.