Utente 215XXX
Salve, dopo un intervento di cheratoplastica perforante all'occhio destro, mi ritrovo con un astigmatismo secondario di +5. Dove sono stato operato mi è stato detto che per correggerlo dovrò fare una cheratotomia arcuata, vorrei sapere quali sono eventualmente le complicanze e l'esito della correzione. grazie

[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
L'esito con questa tecnica non è molto prevedibile.
Personalmente preferisco correggere un astigmatismo post cheratoplastica con una lentina intraoculare.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
L'esito con questa tecnica non è molto prevedibile.
Personalmente preferisco correggere un astigmatismo post cheratoplastica con una lentina intraoculare.

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
L'esito con questa tecnica non è molto prevedibile.
Personalmente preferisco correggere un astigmatismo post cheratoplastica con una lentina intraoculare.

Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 215XXX

Iscritto dal 2011
Ringrazio per la sua sollecita risposta , ma vorrei capire meglio in che modo la lentina intraoculare possa corregere il mio astigmatismo.
[#5] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Esistono delle lentine intraoculari dette "toriche" che correggono anche l'astigmatismo.
Possono essere introdotte al posto del proprio cristallino OPPURE davanti al proprio cristallino.

Cordialmente