Utente 227XXX
Gentilissimi dottori.

So che ho già aperto delle discussioni sull'argomento. Sta di fatto che martedì 15 sosterrò la mia prima visita andrologica in 26 anni e sono spaventatissimo.

Soffro sia di disfunzione erettile (fino a 2-3 anni fa in modo leggero, ora si è aggravata causa periodo di depressione molto grave), di fimosi (col pene in erezione riesco a tirare giu la pelle del glande ma poi "strozza") e, "new entry" (nel senso che l'ho realizzato solo di recente), ho realizzato che il mio sperma non è bianco latte, ma bianco trasparente. Sono quasi sicuro che ci sia qualcosa che non vada nel mio sperma insomma.

Ora, a fronte di tutti questi problemi messi insieme, che cosa potrebbe accadermi alla visita andrologica, io mi immagino già di dover sostenere chissà quante visite in un periodo di tempo che si protrae per mesi e mesi e mesi...

Onestamente, a fronte di questi ed altri guai sto pensando al suicidio, ma questa non è la sede per cui discutere del problema.

Quello che vi chiedo è quindi, come posso prepaprarmi? Cosa posso aspettarmi?

Tre anni fa ho fatto degli esami ed è risultato che non ho varicoceli, per cui l'unica cosa che porterò con me saranno degli esami del sangue di 3 settimane fa dove la mia prolattina risultava eccessiva... Però sono davvero spaventato!

Insomma, la disfunzione erettile è il problema su cui pongo priorità e mi auguro che sia risolvibile in qualche modo (so che è in gran parte dovuta alla depressione, ma come dicevo anche prima della depressione ne soffrivo anche se in forma minore).

La fimosi penso sia quello più semplice, basta una semplice operazione.

Riguardo allo sperma? Faro' sicuramente uno spermiogramma, ok, ma cosa posso aspettarmi, come si cura uno sperma "insufficiente"?

Vi imploro di tranquillizzarmi e di darmi una "panoramica" di ciò che dovrò affrontare. So gia che per me sarà un pò imbarazzante (anche se andrò da un medico che ne vede di ogni) ma soprattutto ho paura che non potrò avere mai una vita sessuale soddisfacente!

Ho 26 anni e non ho mai avuto un rapporot sessuale, ultimamente si sta forse presentando la possibilità ma in questo stato non posso fare niente! :(

Vi è mai capitato nella vostra carriera un paziente con tutte queste problematiche messe assieme? Mi sembra di essere un relitto umano!

Per favore rispondetemi in modo esauriente!

Grazie!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,ile problematiche esposte sono il pane quotidiano di un andrologo dedicato che,quindi,non potrà crearLe ulteriori problemi,semmai chiarirLe i dubbi che da tempo L'assalgomo.Nessun timore ma motivato realismo,basato non su intuizioni pessimistiche favorite dallo stato ansioso/depressivo,bensi'su dina diagnosi andrologica.Ci aggiorni dopo la visita andrologica,se ritiene.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 227XXX

Iscritto dal 2011
Gentilissimo dott. Pierluigi Izzo.

Quello che mi spaventa è se le mie problematiche sono risolvibili o meno. E il fatto che mi sembra di avere talmente tante problematiche insieme da rendere tutto irrisolvibile.

Comunque capisco che sia inutile continuare a fare domande qui, magari dopo la visita andrologica scriverò di nuovo. La ringrazio nuovamente.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...tranquillo...un esperto andrologo sapra' come inquadrare il Suo caso e tracciare una strategia terapeutica vincente.Cordialita'.
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Siamno stai educai ad una sessualità "misteriosa", i suoi timori di irrisolvilbilità sono per noi assai comuni. Tranquillo.