Utente 192XXX
Salve Dott., sono la mamma di un bambino di 6 anni, dobbiamo precisare che è un bambino prematuro nato alla 38 settimana dopo 2 settimane di incubatrice è stato dimesso.
Il bambino a 2 anni e mezzo ha subito un intervento alla spalla dove hanno asportato un angioma; dopo un anno ha dovuto subire un ulteriore intervento al pisellino (fimosi+palmatura).
Il problema sorge circa 2 anni fa quando iniziano problemi di allergia e asma con conseguente ricovero e relativa cura a base di cortisone, fino ad arrivare in quest'ultimo anno che non abbiamo fatto altro che ricoverarlo a Messina prima a Genova poi perchè aveva febbre frequente, ora i medici hanno ritenuto opportuno asportare le tonsille però io sono preoccupata perchè è un bambino asmatico, innanzitutto, e poi perchè deve subire un ulteriore intervento, sulle conseguenze che potrebbe avere l'intervento su mio figlio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Nicola Verna
44% attività
0% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
Malgrado sia nota da tempo la relazione tra infezioni delle alte vie respiratorie - come quelle che, presumibilmente, hanno posto l'indicazione alla tonsillectomia subita dal suo bambino - non ci sono studi su un eventuale maggior rischio di asma nei bambini tonsillectomizzati. Sono sicuro che un buon controllo farmacologico dell'asma del suo bambino, ottenuto con l'aiuto del suo Pediatra - gli consentirà di affrontare con tranquillità anche il prossimo intervento chirurgico.
Cordiali saluti,