Utente 117XXX
Buonasera, è da ieri sera che ho un forte dolore alla mano. Un anno e mezzo fa sono stata operata perché alla base dell'anulare c'era una ciste. Da allora l'unico fastidio sentito è stato durante i cambiamenti di temperatura. Ma da ieri il dolore è uguale al periodo prima dell'operazione, si propaga lungo tutto il dito e anche fino al gomito, con un leggero formicolio, come se la mano stesse per addormentarsi. E' possibile che sia soltanto un problema del tempo? Io uso molto il pc per studio e lavoro, può influire in qualche modo?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

probabilmente il suo attuale disturbo non è correlato al vecchio intervento.

Il formicolio/addormentamento del dito indica invece un problema di natura neurologica.

Il fatto che sia insorto da appena 24 ore, consiglia di attendere qualche giorno, limitandosi ad assumere, se necessario, un antiinfiammatorio o antidolorifico (sempre a stomaco pieno).

Solo se il dolore e il formicolio persistono per oltre una settimana o tendono a intensificarsi, conviene che faccia una visita specialistica.

Posso solo dirle, per ora, che se il disturbo si localizza al mignolo e relativa metà dell'anulare, probabilmente si tratta del nervo ulnare.

Se invece è interessata l'altra metà dell'anulare insieme a pollice, indice e medio, si tratta del nervo mediano (probabilmente una Sindrome del Tunnel Carpale).

Buona serata.