Utente 497XXX
Da alcuni giorni mi capita di avere delle sensazioni visive scintillanti con relativa ipertensione severa arteriosa. Andata in P.S. sono stata ricoverata in o.b.i. con pressione max 265 e pressione min.127.
Nelle quasi 7 h.di ricovero, dopo trattamento con Ebrantil 3 cc sublinguale e Diazepam 20 gtt, la mia pressione è scesa a 70/40 e poi, in seguito a crisi ipotensive, fatta rialzare fino a circa 165/90 con una flebo di NaCl 0,9%. Dimissioni e terapia con Enapren 20 (1 cp.+ 1/4 al giorno) la mia pressione dopo 3 gg. non è scesa affatto.Di nuovo sono andata in Cardiologia e stavolta mi è stato prescritto il carvedilolo 25 mg (2 cp al giorno)+ 1 cp. di Enalapril al mattino e se i valori non si dovessero normalizzare devo aggiungere Amlodipina 10 mg (1 cp al pom).In effetti, dopo due giorni di terapia, i valori della mia pressione non sono scesi, anzi stasera ho avuto di nuovo le visioni scintillanti.Quindi vorrei chiedere:
1) quanti giorni dovrei aspettare prima di procedere con l'Amlodipina?
2) devo correre in P.S. ogni volta che vedo le "lucine"?
3) in genere quanti giorni ci mettono i suddetti farmaci a fare effetto?
Possibile che tutti si meravigliano a sentire che nonostante le compressine prese da 4 giorni la mia pressione è sempre altissima? (ricordo che si va dai 159 ai 199 di massima e dagli 85 ai 115 di minima? Sono in pericolo?
Io sono abbastanza tranquilla e penso di dover aspettare che la terapia faccia effetto, ovviamente sto rivalutando totalmente la mia alimentazione!!!!
Vi pregherei di rispondermi al più presto, se possibile! Grazie!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Valori pressori così elevati in una persona così giovane devono indurre ad escludere patologie come stenosi delle arterie renali le adenomi surrenali ci. Ne parli con il suo medico per programmare gli opportuni esami diagnostici.
Cordialmente
Cecchini
www.cecchinicuore.org