Utente
Buonasera
sono un ragazzo di 26 anni alto 1.75 e peso 73kg gia da un pò di tempo tendevo ad avere dei dolori alla schiena che però attribuivo allo sport che faccio,questi però a distanza di troppo poco tempo si ripresentavano ed è per questo che ho voluto fare una risonanza lombosacrale.....
il REFERTO: fisiologica lordosi del rachide.
nei limiti segnale e morfologia dei metameri.
Ampiezza del canale spinale ai limiti inferiori della norma.
A livello L2-L3 iniziale degenerazione del disco con modesta protrusione posteriore e con impronta sull'astuccio durale.
A livello L3-L4 dico degenerato con minima protrusione posteriore.
A livello L4-L5 disco ridotto in spessore,degenerato,con modesta protrusione posteriore.
A livello L5-S1 disco degenerato con bulging posteriore ed appoggio sull'astuccio durale.
Potete aiutarmi a capire? ho un appuntamento con l'ortopedico tra pochi giorni ma non riesco a capire nulla di tutto quello che c'è scritto e vorrei farimene un'idea!
Grazie

[#1]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Ampiezza del canale spinale ai limiti inferiori della norma.= il canale vertebrale, nel quale decorrono le radici nervose che scendono agli arti inferiori, è più stretto del normale

A livello L2-L3 iniziale degenerazione del disco con modesta protrusione posteriore e con impronta sull'astuccio durale.
A livello L3-L4 dico degenerato con minima protrusione posteriore.
A livello L4-L5 disco ridotto in spessore,degenerato,con modesta protrusione posteriore.
A livello L5-S1 disco degenerato con bulging posteriore ed appoggio sull'astuccio durale.
= i 4 dischi elencati sono tutti alterati e sporgono nel canale vertebrale (ed essendo questo già più stretto, lo spazio per le radici, che è per questo inferiore alla noma, diminuisce ulteriormente) con diversa importanza: L5-S1 più degli altri, poi seguono L2-3, L4-5 e L2-3.
Occorre tener presente che la RMN non ha nessun significato clinico da sè sola ma acquista rilievo solo quando va a completare la visita specialistica, andandosi ad aggiungere alla Sua storia clinica, alla descrizione dei Suoi sintomi e ai segni clinici che possano essere emersi dalla visita stessa. Sarà quindi l'ortopedico a decidere DOPO averLa visitata e aver visto le immagini della RMN a dirLe qual è la situazione reale della Sua schiena e quindi in che conto tenere quanto emerso dalla RMN e, soprattutto, quali provvedimenti prendere.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#2] dopo  
Utente
BuonaSera
Dott.Donati
Le dico innanzitutto che domani farò la visita ortopedica.
Dopodichè,io ho un dubbio...quando si parla di dischi degenerati cosa vuole dire?che ho le ossa fragili?le faccio questa domanda perchè poco tempo fa ho anche fatto una risonanza al ginocchio che presentava,menischi sottili e dismogeneità strutturale.
Le dico questo perchè sono una persona molto attenta a se stessa, prendo infatti tante vitamine,proprio per evitare mancanze di qualsiasi genere, poi pratico anche tanto sport......
La ringrazio dell'attenzione
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Dischi e menischi non hanno nulla a che vedere con le ossa. Quindi la loro degenerazione non ha nessun significato di fragilità ossea.
La giusta quantità di vitamine si assume giornalmente con una alimentazione corretta. L'assunzione di vitamine in eccesso può provocare seri danni, quindi prima di continuare ad assumerne parli con il Suo medico e gli faccia vedere cosa prende.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it