Utente 209XXX
egregio dottore buonasera.
ormai è da circa 10 giorni che noto una specie di "brufolo" situato sulla pelle ricoprente l'asta del pene.ha un diametro di circa 2 mm ed è abbastanza in rilievo con un minuscolo puntino rosso situato al centro di esso.di cosa può trattarsi?io so che la sifilide può essere trasmessa(seppur raramente)anche per via di una puntura accidentale,ed è proprio quello che mi è capitato 1 mese e mezzo fa.potrebbe trattarsi di sifilide oppure è qualcosa di abbastanza normale?inoltre devo dire che se lo prendo trale dita e lo premo un poco,provoca un po fastidio come un pizzico piccolino.ps non ho avuto alcun tipo di rapporto a rischio.grazie in anticipo

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Non faccia passare troppo tempo e si rechi con l'ablazione attiva a visita dermatologica, ovviamente se la lesione non autorisolve in pochissimi giorni, stante che anche un sifiloma autorisolve (ma non in pochi giorni) e che lo stesso sifiloma solitamente e' indolente;
Cerchi di sospendere le manipolazioni da subito.

Saluti a lei.
[#2] dopo  
Utente 209XXX

Iscritto dal 2011
quindi da come le ho descritto il problema,lei pensa possa trattarsi di sifilide?sembra sia pieno di liquido.grazie ancora per la velocità di risposta
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Cosa intende con puntura accidentale?
Tenga presente che il sifiloma primario ha delle caratteristiche particolari, che lo rendono abbastanza caratteristico, e se anche dal suo racconto NON si evincono ,è necessario , come ben detto dal collega, recarsi a visita.
Ogni ulcerazione o nodulo o vescicola genitale va vista dal medico, meglio dermovenereologo.SEMPRE!
Cordialità
[#4] dopo  
Utente 209XXX

Iscritto dal 2011
per puntura accidentale intendo una e vera propria puntura che mi sono procurato sul dito con un ago disperso nell'ambiente in ospedale.e io sapevo che la sifilide è sì una malattia prettamente a trasmissione sessuale,ma sapevo anche che vi sono piccole probabilità di contagio anche con puntura accidentale.giusto?e poi io non ho mai avuto manifestazioni cutanee del genere sul pene per questo motivo ho pensato subito alla sifilide.per hiv e epatiti sono già stato rassicurato ma il mio pensiero è sulla sifilide
[#5] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz
il sifiloma primario rappresenta la porta d'ingresso della spirocheta.
Quindi in caso di rapporti genito-genitali è a livello genitale (es. glande oppure vulva), rapporti oro genitali magari lingua , o labbro, ...
Vado oltre ;se rapporti digito -genitali magari al dito...ma cetamente con una puntura accidentale con un ago disperso SU un DITO,NON penso proprio che si possa trattare di sifiloma primario del pene.
O la porta di ingresso è al dito , oppure è al pene, è chiaro? E con quelle modalità tutto posso pensare tranne che abbia un sifiloma.
Certamente l'ago poteva avere sangue infetto , ma questo è un altro discorso.
faccia comunque gli esami.
cordialità
[#6] dopo  
Utente 209XXX

Iscritto dal 2011
Quindi se ho ben capito lei vuole dire che se avessi contratto la sidilide con una puntura accidentale al dito,è proprio sul dito che si sarebbe sviluppato il sifiloma e non al pene che sta da tutt'altra parte del corpo?è questo ciò quello che vuole farmi capire?quindi questa specie di vescicoletta(che oggi si è notevolmente sgonfiata)si è formata per altri motivi?comunque seguirò il suo consiglio e andrò a fare il test
[#7] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Proprio così.
Non si sarebbe formata al pene.
Comunque faccia tutti i test, per tranquillità.
Cordialità