Utente 217XXX
Salve
Qualche anno fa ho scoperto di avere due cisti alla prostata, una un po più grande dell'altra e di contenuto liquido e di probabile natura congenita. Il dottore vedendo l'ecografia transrettale non mi segnalo' niente di grave o meglio che le cisti non dovevano essere rimosse. In effetti l'unico fastidio che ho è un bruciore latente nel pene (di tanto in tanto) in seguito all'eiaculazione.
Ora cosa dovrei fare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
non infrequentemente nel corso di un esame ecografico della prostata, specie se eseguito per via transrettale, possono
rinvenirsi delle cisti prostatiche..
Ve ne sono di varia natura e con caratteristiche diverse. Normalmente non è necessario intervenire chirurgicamente.
Il consiglio è quello di farsi seguire da uno specialista programmando dei controlli ecografici periodici
per valutare il volume di queste formazioni.
Ulteriori informazioni su questi argomenti può trovarle all'indirizzo www.ambulatoriodiandrologia.it
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Gentile lettore, se la cisti prostatica è asintomatica non deve fare nulla salvo dei periodici controlli .

Distinti saluti.