Utente 233XXX
Gentilissimi dottori,
ho 33 anni, e da qualche mese soffro del seguente problema:
la corona del glande è gonfia e di colore violaceo, tale rigonfiamento è più evidente nella zona centrale, ma è estesa a quasi tutta la corona.
Sento bruciori e da un pò di tempo il bruciore è diventato doloroso.
Tali fastidi sono sempre presenti, di mattina a pene pene floscio il rigonfiamento si nota poco ma il brucioe è appena percettibile, a pene eretto il bruciore è persistente, dandomi non poche noie e fastidi.
Quando il bruciore è persistente , sento la necessità di urinare spesso.

Ho effettuato visita urologica specialistica, mi è stato prescritto un sapone antimicotico e una crema Prozera Lipogel, senza nessun esito.
Perdipiù ho effettuato urinocultura e VES, PCR, GET, markers virali per epatite, creatinina, uricemia e US addome pelvi con esiti negativi.

La situazione non è migliorata , il gonfiore è sempre presente così come il bruciore, si è accentuato anche un dolore anale, ragadi di cui soffro, possono essere collegate le due cose? Può essere un problema di alimentazione che scatena i bruciori?

In tal caso ritorno dall'urologo??? Sono davvero demotivato e in ansia.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,

ha fatto una valutazione colturale sulle urine e sul liquido seminale?

Se non fatta, bisogna sentire in diretta il suo urologo e con lui valutare il suo problema anale e ricevere anche le esatte indicazioni dietetico-comportamentali che possono aiutarla.

Nel frattempo le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html,

https://www.medicitalia.it/salute/prostata .

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 233XXX

Grazie per la celere risposta.

Effettuata urinocultura con esiti negativi,
su liquido seminale non ho effettuato analisi.

Ultimamente , non sò se dipenda dal problema del bruciore o da ansie legate al caso, ho problemi di erezione , non ho ancora provato con la mia fidanzata, ma sono un pò in agitazione, non ho mai avuto problemi simili.

Fisserò un nuovo appuntamento con l'urologo.....mi consiglia questa soluzione?

I problemi di erezione e mancanza di stimoli può essere causato da una situazione di infiammazione o a questo punto può dipendere dalla prostata..????

Grazie per l'eventuale risposta.




[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non faccia correlazioni tra problemi diversi e non sempre collegabili; certo poi il disagio, i bruciori e le sue ansie possono scatenare i problemi sessuali da lei riferiti.

Ne parli ora anche con il suo urologo.

Nel frattempo, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/226-desiderio-sessuale-fare-viene-mancare.html ;

oppure anche:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html .

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com