Utente 354XXX
Salve gentili dottori,
sono fresco dal ritrovamento della mia cara zia, purtroppo deceduta.
Aveva 85 anni viveva da sola, anche se assistita in continuazione da tutti noi parenti.Erano 2 anni che aveva il diabete curato con insulina e altre patologie come ipertensione e altro, penso abastanza normali per l'eta', 7nni fa' aveva avuto un tumore all'intestino, operata non aveva piu' dato problemi.
Quello che piu' mi rode pero' e' che non stava bene gli ultimi giorni, pressione e glicemia erano ok ma ci aveva chiamato l'ospedale perche' dopo un prelievo le era stato trovato il comadin alto, molto alto. Io volevo portarla al pronto soccorso perche' mi ero accorto che misurandogli la pressione aveva anche il cuore con battiti copletamente irregolari. Per lo stesso problema l'avevo gia' portata tempo fa' ed era sta tenuta al p.s. per 2 giorni finche' il comadin non era sceso ed il cuore si era regolarizzato. Stavolta pero', non ha voluto piu' andare in pronto soccorso, non c'e' stato verso di portarla cosi', visto l'impossibilita' di portarla conto la sua volonta', abbiamo smesso con il comadin finche' dopo 3 giorni al successivo esame del sangue il valore era tornato nella normalita'. Domenica sera abbiamo ricominciato a darle mezza pastiglia di comadin e lunedi mattina l'abbiamo trovata in ginocchio con la testa appoggiata sul letto, occhi aperti, e quello che mi ha fatto piu' pensare e' la chiazza di liquido rosso,probabilmente sangue, uscitogli dalla bocca. Diciamo che anche non avendo colpe visto la testardaggine di mia zia, vi chiedo cosa secondo voi potrebbe averer causato la morte, un infarto? una emoraggia da comadin?....perche' c'e un qualcosa che mi rode dentro e vorrei capire se ha SOFFERTO TANTO PRIMA DI MORIRE e se doveva essere portata di forza al pronto soccorso contro la sua volonta', probabilmente sarebbe ancora viva. Il medico che ha constatato la morte non ha detto nulla sulle causa della morte.
GRAZIE!
[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Purtroppo e' impossibile darle una risposta senza aver avuto la possibilita' di constatare il decesso di persona; pero' posso dirle che in questi casi, soprattutto nei pazienti anziani, non c'e' mai una vera e propria causa unica. Se vogliamo possiamo dire che la paziente potrebbe essere deceduta per arresto cardiocircolatorio, ma e' chiaro che lei non si accontenterebbe di questa risposta in quanto vorrebbe (giustamente!) sapere il perche' il cuore e' andato in arresto, cioe' che cosa ha impedito al cuore di continuare a battere. Ma a questo, come le ripeto, potrebbe dare risposta forse soltanto un'eventuale autopsia.
Cordiali saluti