Utente 227XXX
Buongiorno Dottore,

la contattavo per mio padre 69 anni il quale, soffre di pressione alta per la quale prende regolarmente compressa.
Il problema però nasce il 31 dicembre, quando mio padre sviene prende passeggiava. Tempo 2 secondi e si ritrova a terra,impaurito ma cosciente. Abbiamo fatto gli accertamenti al Policlinico di napoli e gli hanno dato da prendere la cardioaspirina, non riscontrando niente di che ma consigliando visita neurologica. il 5 gennaio è svenuto di nuovo.. all'ospedale sul referto si parla di sincope e hanno accennato ad un inizio di epilessia. Il neutrologo dopo aver visto elettroencefalogramma e risonanza magnetica ci ha consigliato un holter per vedere cardiologicamente se c'èra qualcosa, ma all'ospedale il giorno dello svenimento mi hanno detto che cardiologicamente è tutto ok. Visto quello scritto nel referto ospedaliero, il neurologo ha prescritto il Keppra nel caso ci sia epilessia che dagli esami non risulta.
A questo punto si può dall'holter evidenziare una causa per questo improvviso disturbo? inoltre mio padre soffre di apnee notturne e doveva portare una macchinetta la notte che adesso sta portando ma prima aveva interrotto. puo essere una causa anche questa?
mi scusi se mi sono dilungato ma nn sso a chi mi devo rivolgere in particolare...grazie
Attendo risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
studio cardiologico della sincope prevederebbe anche un ecodoppler cardiaco e TSA ed eventualmente un Head up tilt test e/o uno studio elettrofisiologico;senza tali esami è difficile fare una diagnosi di esclusione.
Saluti