Utente 982XXX
Ho sempre letto che la genetica ha una percentuale bassa circa 10,15% sulla "nascita"di una neoplasia.Oggi sull'AIRC ho letto un articolo che riassumo in queste poche righe:"l cancro è una malattia genetica perché nello sviluppo della malattia i geni hanno un ruolo fondamentale: tutto parte da una prima mutazione che colpisce il DNA di una cellula compromettendone la replicazione. Quando la cellula del corpo si riproduce, si porta dietro anche la mutazione iniziale, a cui se ne possono aggiungere altre che portano alla malattia, e via via alla resistenza ai farmaci o alla capacità di diffondersi in altri organi. Il tumore comincia a crescere, impiegando anche anni prima di manifestarsi clinicamente.Tutto ciò non significa però che il tumore sia una malattia ereditaria. Esistono certamente tumori ereditari, che sono anch'essi malattie genetiche, ma in questo caso la mutazione non compare all'improvviso nel corso della vita: è già presente nel DNA delle cellule germinali (ovuli e spermatozoi) dei genitori e proprio attraverso di esse viene trasmessa ai figli. Vale poi la pena sottolineare che ereditare una mutazione tumorale non sempre equivale a ereditare il tumore: una persona con la mutazione può non sviluppare mai la malattia anche se il suo rischio è teoricamente maggiore rispetto a quello di chi ne è privo."

Questo articolo onestamente non fa altro che farmi preoccupare e far nascere in me nuovo dubbi e pensieri.Mio papà è morto ad Aprile a 58 anni K.Pancreas,mio nonno ai polmoni,e ho scoperto anche molti fratelli del nonno avevo lo stesso male.
Mio Papà è l'ultimo di 5 fratelli,gli altri 4 sono tutti in vita.

La mia domanda è:Oltre a cercare di condurre uno stile di vita adeguato,fare esami del sangue ogni 6-12 mesi,devo fare altre visite?
[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

le forme cancerose sono legate a mutazioni di oncogeni (normali geni contenuti nel nostro DNA preposti in genere al controllo delle funzioni di replicazione cellulare) ma di per se questo non vuol dire che tutte le forme tumorali abbiano una genesi ereditaria. Le forme ereditarie in effetti sono una minima parte e sono legate alla trasmissione di alterazioni già dalla nascita che possono predisporre alla manifestazione di una forma tumorale nel corso della vita. I fattori sono numerosi nella genesi di una neoplasia e certamente non solo legati al proprio patrimonio genetico. Ecco che un atteggiamento preventivo è comunque utile per tutti. Delle linee generali di prevenzione possono essere reperite al seguente link http://www.ipertermiaitalia.it/iper/articoli/la-prevenzione-dei-tumori.html

Un caro saluto