Utente 236XXX
Buon pomeriggio a tutti.
Sono un ragazzo di 18 anni, 185cm 70 kg.
Vengo subito al dunque. Da un po' di tempo ho come l'impressione di avere qualche problema di erezione, mi spiego: in un primo rapporto con la mia partner mi sono accorto che non riesco mai a raggiungere l'erezione "al 100%", come invece succedeva prima. Malgrado ciò, nel primo rapporto riesco comunque, anche se con fatica, a penetrare.
Ma il problema che più mi stupisce viene dopo: in seguito ad una prima eiaculazione il mio pene sembra già "stanco", non riesco più ad ottenere una nuova erezione in grado di penetrare. Prima che mi accorgessi di questo problema, dopo un primo rapporto riuscivo nuovamente a penetrare (dopo aver cambiato il profilattico) dopo pochi minuti.
Non ho mai avuto particolari problemi, se non una fimosi quando avevo 12 anni, ma non ho avuto bisogno di operazioni in quanto sono stato "curato" manualmente.
Mi rivolgo qui perché ai miei occhi non sembra un problema così rilevante, ma ho il timore che possa diventarlo. Inoltre, ciò non fa che aumentare di volta in volta il mio nervosismo, e quindi ad arrecarmi ancora più problemi nel momento del rapporto.
Mi sono posto varie domande, vorrei solo capire a cosa possa essere dovuto il mio problema, visto che non sono molto pratico: se c'entri la componente psichica, problema nell'alimentazione, o di qualsiasi cosa si tratti. E di conseguenza, come agire. Trovo che ciò sia strano in primis perché non ho mai avuto questo genere di problemi (ho avuto il mio primo rapporto sui15-16 anni), ed in secondo luogo perché trovo strano avere problemi di questa natura alla mia età.
Rimanendo in attesa di una risposta, sono in ogni caso disponibile a fornire maggiori informazioni.
Vi ringrazio in anticipo!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

vista l'età è improbabile immaginare un problema di erezione su base organica cioè da malattia fisica. tuttavia è giusto rivalutare tutti i dati anamnestici e decidere se effettuare anche esami del sangue, anche gli esami ormonali.


cordialità