Utente 238XXX
salve ho 18 anni e sono "affetto" da pectus excavatum. Conosco già le tecniche di nuss e ravitch ma non posso sottopormi all'intervento perchè i tempi di riabilitazione sono lunghi e siccome gioco a calcio non posso interrompere la mia stagione calcistica.
ho sentito parlare di un metodo alternativo: il Vacuum Bell.
è una specie di ventosa da applicare sul petto per 2 volte al giorno per un ora a seduta. C'è qualche medico informato sul Vacuum Bell?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alberto Emiliano Baccarini
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Salve gentile utente, del Vacuum Bell di Eckart Klobe si è osservata una efficacia in caso di pectus escavatum simmetrico e di lieve entità relativa nel senso che il difetto si riduce temporaneamente ma non scompare del tutto. Il sitema funziona tramite una ventosa da applicare sulla zona sternale ed essendo la parete anteriore del torace costituita da ossa di sterno e costole che si articolano tra loro mediante delle cartilagini si va ad agire su di queste che sono le uniche ancora deformabili lievemente in quanto elastiche mentre le ossa non lo sono consentendo un miglioramento estetico temporaneo. Oltretutto conta molto l'eta' del soggetto perchè dopo i 18 anni le stesse cartilagini risultano meno elastiche con zone di ossificazione quindi si rischia la frattura o la recidiva. Quindi la consiglio in caso di finire la stagione agonistica e poi, in caso questo problema risulti esteticamente inaccettabile per Lei di sottoporsi ad un intervento chirurgico di correzione. Saluti
[#2] dopo  
Dr. Claudio Andreetti
40% attività
16% attualità
16% socialità
AREZZO (AR)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Caro ragazzo qualsiasi tipo di terapia richiede prima un attenta valutazione dal VIVO: ti devi far visitare per definire il grado del PE. ho letto che abiti vicino Teramo: recati a visita dall'equipe del prof crisci che conosco e stimo e fatti consigliare.
Un saluto