Utente 188XXX
Premetto che poco più di 6 anni fa ho eseguito un ecocardiogramma ed un'elettrocardogramma (entrambi nella norma), circa 3 mesi fa un elettrocardiogramma (anch'esso nella norma) ed una RX al torace (anch'essa nella norma). L'unica visita che devo ancora effettuare è dal gastroenterologo, per confermare eventuale reflusso.

I sintomi recenti (negli ultimi giorni) che si stanno ripresentando dopo qualche mese sono una sensazione di fastidio all'esofago (ma poco accentuata), però ieri ho notato che ridendo intensamente ho sentito un dolore retro-sternale abbastanza accentuato (più ridevo e più si accentuava): mi chiedevo da cosa possa essere causato....

Grazie per la cortese attenzione.
Vi porgo distinti saluti!
[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo,

senza una visita diretta non è facile darle una risposta, ma ci provo. Ovviamente com'era da aspettarsi gli accertamenti cardiologici sono risultati negativi. E' improbabile, comunque, che una cardiopatia possa dare il disturbo da lei riferito, ma il cuore è il cuore e si cerca subito (a ragione !) di escludere una sua responsabilità nel dolore toracico.

Il reflusso gastroesofageo può realmente dare un dolore retrosternale, ma dovrebbe accusare altri sintomi come bruciore, dolore alla bocca dello stomaco, eventuari rigurgiti acidi, ecc. Potrebbe prorvare con degli antiacidi (a base di alginato, magaldrato, idrossido di alluminio, ecc.) e valutare se il sintomo si modifica.

L'ultima possibilità resta un dolore osteomuscolare oppure osteocondritico ed in tal caso dovrebbe essere valutato da un ortopedico che sa quali punti toccare sullo sterno per capire se c'è un processo infiammatorio in atto.

Alla fine, però, può essere nulla di quanto ho detto sopra e il disturbo passerà come è arrivato.


Cordiali saluti


[#2] dopo  
Utente 188XXX

Iscritto dal 2011
Egr. Dott. Cosentino,

innanzitutto La ringrazio per la risposta.
Per quanto riguarda gli altri sintomi ogni tanto mi capitano eruttazioni con un po' di rigurgito. Invece i dolori alla bocca dello stomaco vanno e vengono, nel senso che a periodi di "tregua" (senza dolore) medio-lunghi (2-3 mesi) si alternano periodi brevi (qualche giorno o al massimo una settimana) di dolore costante, a volte pungente.
Ogni tanto invece ho come la sensazione di avere qualcosa "appoggiato" sulla parete posteriore dell'esofago.
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Da quanto riferisce allora i sintomi potrebbero essere in relazione con un reflusso gastroesofageo. In questo momento sta assumendo dei farmaci per ridurre la secrezione gastrica ?


Saluti


[#4] dopo  
Utente 188XXX

Iscritto dal 2011
In questo momento il medico di base mi ha consigliato di assumere qualche compressa di Maalox Plus al momento del bisogno, ma non ha ritenuto opportuno prescrivermi altri farmaci o visite.
[#5] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Se con l'antiacido riesce a tamponare i sintomi va bene altrimenti potrebbe avere necessità di qualche antisecretivo (lansoprazolo, omeprazolo, rabeprazololo, ecc.).

Saluti