Utente 241XXX
Buonasera,
In data 17.02 2012 è nato mio figlio E. il giorno delle dimissioni il pediatra ha riscontrato un leggero soffio cardiaco. Il giorno successivo il bambino è stato sottopoosto ad ecocardiogramma il quale esito ha certificato "il dotto di botallo pervio". Come dobbiamo comportarci? E' una patologia grave? L'unica cosa che ci è stata detta è di ripetere l'esame tra sei mesi. Può essere sufficiente o sarebbe meglio rivolgersi ad uno specialista per approfondimenti?

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La pervieta' del dotto di Botallo e' una cardiopatia congenita relativamente frequente. E' opportuno che lei si rivoolga ad un centro cardiologico pediatrico per programmare, in futuro, la chiusura del dotto, che oggi viene eseguito anche senza intervento classico.
Cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore,.org
[#2] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Grazie Dottore. Buona giornata