Utente 240XXX
Salve a tutti
Ho subito un intervento di circoncisione causa fimosi martedì 21 febbraio (una settimana fa) e sono abbastanza dubbioso riguardo al mio processo di convalescenza. vi esporrò i miei dubbi divisi in numeri
1)è normale che il 3 giorno,cambiando la garza ci sia stato un grande sanguinamento dal taglio sul frenulo?
2)è normale che il getto dell'urina sia incontrollabile e vada per i cavoli suoi?
3)è normale che l'erezione sia meno "potente" (nel senso che il pene si allunga di meno) rispetto a prima?
4)l'ipersensibilità del glande quanto durerà ancora
pregherei di soffermae l'attenzione sull'ultima domanda.Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
1) Può capitare specie se si è avuta qualche vigorosa erezione notturna
2) Se c'è edema transitorio: si
3) Non è consigliabile avere stimoli erettivi in questo periodo
4) La ipersensibilità del glande può anche essere persistente
[#2] dopo  
Utente 240XXX

Iscritto dal 2012
grazie dottore per la risposta sintetica ed esauriente...posso chiederle se c'è un modo per risolve l'ipersensibilità nel caso fosse permanente?
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Innanzi tutto bisogna aspettare almeno un mese e valutare l'eventuale entità sempre che persista.
[#4] dopo  
Utente 240XXX

Iscritto dal 2012
aggiornamento dopo quasi due settimane dall'operazione...tutto a posto tranne un piccolo dubbio...è normale che ci sia come del pus sul dorso del pene e che sia ancora un pochino tumefatto?
[#5] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Potrebbe essere anche della fibrina: continui con le medicazioni.