Utente 234XXX
Gentili dottori, nonostante io abbia fatto un test ecodopler dinamico che abbia evidenziato non abbia problemi organici, i miei problemi di erezione non sono passati.. Innanzitutto volevo sapere se secondo voi è normale che un ragazzo di 21 anni senza problemi organici abbia una erezione di soli 25 minuti di fronte ad un fic-test con dose di 20 mcg (dose massima).. Il mio problema che ancora oggi ho è che riesco ad ottenere e mantere una erezione quando rimango in posizione seduta, mentre quando mi alzo perdo quasi sempre l'erezione in poche manciate di secondi (dico quasi sempre perchè in rari casi succede che io riesca a mantenere questa erezione alzandomi, però deve esserci uno stimolo superiore a quello che mi fa mantenere l'erezione da seduto).. premetto anche che non ho erezioni mattutine (mai avute che io mi ricordi) e quelle notturne che ho anch'esse si perdono con l'alzarmi.. tuttavia mi è capitato che in alcune situazioni, preso da una forte libido, (che spesso manca, forse secondo me soppressa dall'agitazione che mi caratterizza) in posizione eretta ho raggiunto un erezione con soli stimoli immaginativi, e senza stimolazione visiva o manuale ma solo concentrandomi su quello di eccitante che avevo in mente, di aver mantenuto questa erezione per 6-7 minuti ( poi ho smesso perchè mi ero stufato di concentrarmi, ma credo potesse durare anche di +).. Questi casi che mi succedono non dovrebbero escludere a maggior ragione un qualsiasi problema? Grazie mille!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
se quello che ha è un problema psicogeno, come sembra da quanto dice e dalla sua età, meglio sentire psicologo, che sennò, a volte il problema non passa da solo.
Scusi la brevità di queste righe, ma spesso chi è affetto da problemi psicogeni fa fatica ad accettarlo e cerca numerosi appigli, come lei, affinchè la causa psicogena sia scongiurata. Questo atteggiamento mentale indica grande ansia che è fattore di rischio per problemi sessuali psigogeni.
Pertanto si accerti della diagnosi col colega che la segue poi consultiu esperto psicologo se diagnosi confermata.
[#2] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2012
Dottore grazie mille della risposta celere.. Volevo solo chiederle una informazione che nel messaggio precedente non avevo inserito.. Quando io sto per un certo tempo (non necessariamente ore, anche decine di minuti) in posizione sdraita o seduta e mi alzo ho, in alcuni casi, un annebbiamento transitorio della vista, e quando questo annebbiamento non c'è ho comunque una sensazione di leggero calo pressorio.. Può essere ipotizzabile che nel momento in cui mi alzo da posizione seduta con erezione, ho quel calo pressorio che in qualche modo mi fa perdere l'erezione? Di nuovo grazie mille, pensavo di prendere comunque l'integratore viraxum per aumentare libido, lo conosce? Grazie mille
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Penso sia ora di un colloquio psicologico piuttosto che tutti quei "pasticci". Lasci stare i problemi posturali.
[#4] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Ragazzo,
Oltre alle indicazioni del Dr.Cavallini, desideravo aggiungere un mio pensiero in merito alls ua richiesta di consulto..
L'esclusione di etiologia organica, non esclude automaticamente l'etiologia psicogena o relazionale.
da quento scrive di sè, sembra essersi instaurato un monitoraggio ossessivo della sua sessualità, capacità erettiva, assenza o ritardo delle sue erezioni, maccanismi dai quali difficilmente si viene fuori da soli, anzi latitando nel tempo, si finisce per rinforzare la sintomatologia e cronicizzare l'ansie.
Le allego, qualche articolo in merito, per ulteriori spunti di riflessione.

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1929/Mancanza-d-erezione-il-sintomo-va-sempre-tolto-o-talvolta-mantenuto

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1593/Mancanza-d-erezione-10-cose-da-sapere
[#5] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2012
Gentili dottori.. I miei problemi di erezione continuano.. Pur non escludendo una componente psicologica come voi avete sottolineato, credo che possa associarsi a questo anche altri fattori.. come già accennatovi in precedenza, vi sono casi (la maggioranza) in cui io non riesco a mantenere l'erezione.. altri casi (molto rari) in cui percepisco proprio una voglia maggiore, come una sorta di macchina che si mettesse in moto, che fanno sì che io riesca a mantenere questa per svariati minuti.. dato che non presento erezioni mattutine, ho una libido quasi assente, ho livelli di testosterone libero bassi (17 pg/ml, quando ho riscontrato che a 20 anni i valori dovrebbero essere molto più alti), valori di lh bassi, e a 22 anni non ho ancora mai fatto la barba per esempio (pur essendo credo nella norma come processo di crescita per le altre parti del corpo) possa essere un deficit ormonale come causa/concausa dei miei fastidi? Grazie mille per le risposte!
[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
il suo testosterone va bene. poi una sintomo di problema psicogeno è un rifiiuto dello stesso, tipico delle perone ansiose, altro sintomo ansioso è il testosterone normale mai verso il basso.
[#7] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2012
Gentili dottori, ho recentemente fatto una nuova analisi del mio quadro ormonale e questi sono i risultati:

Prolattina: 11,51 ng/ml (2,64-13,13)

FSH: 2,06 mUI/ml (1,27-19,26)

LH: 4,54 mIU/ml (1,5-9,3)

Testosterone: 5,94 ng/ml (1,8-7,81)

Test. Libero: 11,30 pg/ml (5,6-40)

A breve andrò dal mio andrologo a mostrare i risultati, dai quali mi pare di notare una prolattina comunque abbastanza alta ed un testosterone libero moderatamente basso. Volevo sapere se secondo voi questi risultati possano, sebbene non causare totalmente, concorrere nel mio problema, e se possono ravvisarsi gli estremi di un trattamento per aumentare il mio testosterone libero.

Volevo inoltre sapere come mai questa forte differenza tra test. totale e libero. Può essere dovuto ad un valore troppo alto di SHBG? ed un eventuale trattamento a base di testosterone farebbe aumentare solo quello libero o anche quello totale? perchè quest'ultimo mi sembra più che buono, non esiste un modo per fare sì che il test.libero aumenti magari riducendo il (ipoteticamente) alto valore di SHBG ed avere una percentuale più alta di test.attivo? Grazie mille cordiali saluti
[#8] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
esami normaòli, tipicamnete ansiosi.
[#9] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2012
Gentile dottore, le scrivo per dirle gli sviluppi della mia situazione. Ho consolidato l'idea in questi mesi che il mio non è assolutamente un problema organico. Infatti se penso o vedo qualcosa di eccitante riesco senza stimolazione manuale del pene a mantenere l'erezione a lungo. Il problema è quando proprio inizio la stimolazione del pene. Se questa infatti é molta frenetica io perdo l'erezione arrivando comunque all'eiaculazione con un pene al 40%dell erezione. È come se oltre ad essere eccitato (altrimenti non arriverei all'eiaculazione) il mio corpo debba essere concentrato su quel fattore eccitante, masturbazione che probabilmente fa venire meno questa concentrazione.
Questa situazione perdura da anni e penso sia il frutto di un approccio sbagliato alla masturbazione in etá adolescienziale che il mio cervello penso abbia consolidato. Anche con la mia ex ragazza, con la quale non ho avuto rapporti, accadeva che con semplico effusioni io ottenevo una forte erezione mentre quando le faceco qualcosa di più "spinto" riuscivo ad ottenere una eiaculazione senza stimolazione manuale del pene e senza piena erezione, pensoper lo stessa questione accennata relativamente all'erezione.
Volevo sapere cosa pensava di questa situazione, e se altri medici volevano dire una propria opinione.
Grazie mille, cordiali saluti
[#10] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
ho già espresso la mia opinione