Utente 240XXX
Buongiorno,
mi trovo alla 8+5 settimana di gravidanza e soffro di colica renale. Premetto che questa è la quarta colica in 6 anni, ma la penultima si è verificata solo a luglio dello scorso anno. Mi sono recata all'ambulatorio calcolosi della mia città dove, dopo l'analisi della raccolta urine 24 ore, mi hanno dato integratori di magnesio e potassio e vitamina D e ovviamente il consiglio di bere moltissimo. Da sempre purtroppo non sono una gran bevitrice, non sento lo stimolo della sete e spesso bere controvoglia mi fa venire la nausea. A maggior ragione adesso che sono in gravidanza dovrei aumentare l'apporto di liquidi, ma visto che soffro di nausea la cosa mi viene davvero difficile. Anche se mi sto sforzando, sono consapevole che non bevo abbastanza. Da martedì ho cominciato ad avvertire dolori tipici della cistite e verso sera quelli della colica renale. Mi sono recata al pronto soccorso della maternità dove mi hanno fatto 2 flebo, una di Amplital e una di fisiologica con Buscopan. Mi hanno detto di continuare la terapia a casa con Augmentin e Buscopan. Alla visita in urologia di ieri mi hanno riscontrato un calcolino di 3 mm che il medico ha definito "arrivato ormai in fondo". Non ha potuto prescrivermi nulla per facilitare l'espulsione a causa del mio stato di gravidanza. Da ieri ho cercato di bere il più possibile, ma visto che continuo a sentire un fastidio tipo cistite presumo di non aver espulso il calcolino. Vorrei avere da voi un parere e consigli sulla mia situazione, chiedere se la terapia vi sembra adeguata e se le coliche possono essere pericolose per il bimbo. La mia paura è quella di non riuscire ad espellere il calcolo da sola e che quindi la colica mi si ripresenti di continuo.
Grazie mille.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Mauro Seveso
40% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
gentile Signora, purtroppo il suo stato di gravidanza limita molto l'utilizzo di farmaci. Le dimensioni del calcolo però devono renderla ottimista per una probabile espulsione spontanea. L'aspetto più importante è non avere febbre.
Personalmente le posso consigliare, oltre a quanto già detto dai colleghi che hanno potuto visitarla, di non bere eccessivamente in questo periodo perchè rischia di dilatare il rene impedendo la normale peristalsi dell'uretere ritardando così l'espulsione del calcolo ( oltre a provocare nausea e vomito)
cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 240XXX

Iscritto dal 2012
Gentilissimo Dott. Seveso la ringrazio per la pronta risposta.
Quindi al contrario di quanto mi ripetono tutti non devo bere di continuo? Se mi sforzo nell'arco della giornata raggiungo il litro di liquidi, è sufficiente? Le chiedo inoltre, se può, di tranquillizzarmi sulla pericolosità della colica sulla salute o sullo sviluppo del feto.

Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Mauro Seveso
40% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Un litro-1 litro e mezzo è la quantità giusta non di più
Per quanto riguarda il feto, stia assolutamente tranquilla