Login | Registrati | Recupera password
0/0

Protusioni dolorose

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012

    Protusioni dolorose

    buongiorno dottore
    ho un problema alla schiena da svariati anni, ed ogni volta che ho il dolore vado avanti con cura conservativa, (cortisone, anti dolorifici posturale ecc.ecc) però la situazione sta diventando pesante ho dolori forti la risonanza dice cio :Prima vertebra sacrale di transizione.
    Tessuto discale protruso ed a larga base a livello L5-S1 , in sede centrale dove oblitera il tessuto adiposo epidurale e comprime nettamente lo spazio durale anteriore.
    Si rilevano compressioni radicolari a livello delle tasche.
    Sporgenza discale L4-L5 con eccentricità a sinistra senza significativi rapporti compressivi.
    A livello L4-L5 e L5-S1 il tono idrico dei nuclei discale è ridotto.
    Sinovite interapofisaria prevalente a destra L4-L5 ed L5- S1.
    Nei limiti l’ampiezza del canale vertebrale.
    Non alterazione del cono terminale.
    Nettamente ridotta la fisiologica lordosi.
    Lieve ipotrofia della muscolatura paraspinale. Reazione edemigena con piccola raccolta fluida nello spazio interspinoso L5-S1. Tale reperto, visibile anche a livello L4-L5 ma in misura più sfumata, può essere attribuibile a postumi postdistrattivi del legamento interspinoso.
    ho fatto ance idrochinesi cosa posso fare per alleviare i dolori? premesso che faccio un lavoro che sono sempre in piedi, e sopratutto non riesco a fare sport, ho solo 35 anni, mi aiuti a capire che direzione prendere? o che specialità vedere, forse non esssendo esperta mi rivolgo a specialisti non addatti, ho visto un ortopedico ed una fisiatra, mi aiuti la prego.
    Grazie mille



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 16 Medico specialista in: Neurochirurgia

    Perfezionato in:
    Microchirurgia

    Risponde dal
    2007
    Buongiorno.. Ovviamente per un inquadramento più preciso dei suoi problemi bisognerebbe fare un esame clinico e vedere le lastre. comunque.. alla sua età se i dolori non sono invalidanti e non ci sono sintomi neurologici l'ideale è insistere con un programma fisiatrico non solo al bisogno ma sistematico e continuativo. calare di peso fino al peso ideale.... In questo modo si possano controllare non eliminare i sintomi.. La chirurgia va riservata ai casi non risolvibili con i mezzi conservativi o ai problemi neuologici.

    cordialità.

    Garbossa


    Dr. D. Garbossa,Specialista in Neurochirurgia A.O. Città della Salute e della Scienza,"Molinette", Torino
    Università di Torino

  3. #3
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    Buongiorno, la ringrazio per la sua celere risposta, ho perso 12kg Sono 3 kg sotto peso ortopedico mi ha consigliato di rimanere a questo peso, come dicevo ho fatto terapia per molto tempo ed il fisiatra mi ha consigliato un bustino per la giornata e a fine giornata idrokinesi con svincolo bacino e rafforzamento muscoli lombari, ma il dolore si irradia sul lato sinistro e i dolori non mi permettono di sedermi , alzarmi, anche andare sl bagno diventa faticoso. Provvedo a fare una lastra e chiedere ancora un altro consulto fisiatrico la ringrazio infinitamente




Discussioni Simili

  1. Ernie l3-l4 l4-l5
    in Neurochirurgia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 16/07/2011, 13:21
  2. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 24/11/2012, 14:25
  3. Lombosciatalgia persistente
    in Neurochirurgia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 13/10/2013, 01:01
  4. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 03/06/2010, 15:30
  5. Tunnel carpale
    in Neurochirurgia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 30/01/2010, 14:53
ultima modifica:  17/11/2014 - 0,11        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896