Utente 242XXX
Salve a tutti......scrivo perchè è da circa 4 mesi che ho notato un indurimento nei corpi cavernosi del pene....inoltre durante le erezioni notturne avverto un dolore nella parte basale del pene (quella a stretto contatto con la zona perineale immediatamente sopra ai testicoli). Questo dolore però non perviene con continuità tutte le notti.Quando il pene non è in stato di turgidità posso avvertire al tatto lungo i suddetti corpi come una specie di "anelli" induriti. Ho già effettuato una visita da un andrologo specialista ed ho esposto i seguenti problemi. Dopo un'accurata palpazione del pene ha risposto che non c'era nulla di anomalo.I dubbi riguardo a questa mia condizione sono però rimasti perchè ho paura si tratti di malattia di La Peyronie, anche se in erezione il mio pene non presenta curvature.
Se il mio pene non ha nulla di anomalo e se non si tratta di patologie specifiche allora a che cosa può essere dovuto questo strano indurimento?.....la cosa non vi nego mi suscita parecchia ansia.....spero possiate darmi una risposta....Grazie cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

sarebbe necessaria un'ecografia dinamica per verifivcare ecogenicità dell'albuginea peniena e quindi per tranquillizzarla totalmente.

Cordiali saluti