Utente 178XXX
salve a tutti. Sono una ragazza di 19 anni e ho un problema con l'acne da quando ne avevo 13.
di solito in questo periodo (febbraio/marzo) ho un peggioramento dell'acne infatti anche quest'anno tutta la parte del collo e della mascella si è rienpito di pustole e papule rosse e in più prudono. Il mio dermatologo mi ha prescritto Tetrarisal 300mg da prendere una compressa dopo pranzo.
Di solito risolvo in questo modo ma quest'anno non sono sicura che la cura stia portando i suoi benefici. Sono ormai 2 settimane che prendo l'antibiotico ma non sto vedendo risultati, sono sempre tutti rossi e soprattutto prudono.
Secondo voi sono poche ancora 2 sett di trattamento per poter vedere risultati accettabili? oppure non è un giusto farmaco quello che mi è stato prescritto? prima ho usato altri farmaci come rotilen e minocin.

Grazie a tutti, resto disponibile per qualunque chiarimento.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
2 settimane son pocheper qualsiasi trattamento: aggiorni almeno dopo un mese la situazione.

Per ulteriori approfondimenti posso consigliarle dei personali articoli ed interviste sull'acne:

www.acne.roma.it

Oppure i tanti articoli e consulti presenti tramite motore di ricerca interno del nostro portale www.medicitalia.it

Saluti a lei
[#2] dopo  
Utente 178XXX

Iscritto dal 2010
salve dott. Laino è passato un mese da quando sto assumendo Tetrarysal 300mg e la situazione della mia acne è decisamente migliorata, è rimasta solo qualche papula.
Ho paura però che appena finisce il trattamento la situazione torni di nuovo com'era.
Per questo la prossima settimana ho appuntamento con una ginecologa e vedremo cosa mi proporrà.
Adesso però mi sorge un dubbio. Ho paura di questi cicli così lunghi con questo tipo di farmaco. Può causare danni all'organismo? dovrei farne altre 2 settimane.
Lei cosa ne pensa?
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Sono farmaci adatti per un medio periodo in persone sane ma questo deve disporlo il suo medico sulla scorta dei suoi dati.

Per il resto la risposta è si: gli antibiotici non trattano la fase iniziale dell'acne ma quella finale; ad ogni buon bisogno scelga l'indirizzo dermatologico prima di intraprendere la terapia eventualmente disposta dal ginecologo: la sinergia è necessaria e ricordi che anche il dermatologo (direi soprattutto se non esclusivamente) è in grado di approfondire a 360° il problema anche dal punto di vista ormonale.

saluti ancora
[#4] dopo  
Utente 178XXX

Iscritto dal 2010
gentile dottore, volevo porle un'altra domanda. Che differenza c'è tra questi farmaci?

Rotilen
Minocin
Tetrarysal

Grazie e Buona giornata