Utente 159XXX
Buona sera, sono un uomo di 50 anni , h. 1,88 peso 87, trapiantato renale da 11 anni con valori nella norma (es. creatinina 1,05, Urea 35, cleareance 95%, etc.). Da circa 20 giorni lamento aumento dei valori pressori fino allora controllati con Enapren 10 mg. 1/die. L'holter effettuato conferma "i valori sisto-diastolici sono risultati aumentati nelle 24 hh. L'andamento circadiano della P.A. legato al ritmo sonno-veglia risulta non conservato. La valutazione (media diurna 145/94 F.C. 81 b.p.m., notturna 140/90 con Fc 70 b.p.m. - media arco 24 hh 144/92 F-c- 78 bpm) giustifica l'ipotesi diagnostica di ipertensione arteriosa non sufficientemente controllata dall'attuale terapia".
Mi è stato aumentato il dosaggio a 20 mg./die ed aggiunta la statina (provisacor 10mg.) da ormai una settimana ma i valori rimangono sui150/100 - 145/95 con punte anche di 170/110. Il medico mi dice di attendere ancora qualche giorno continuando la dieta iposodica ed effettuando frequenti camminate e che se non dovesse abbassarsi ancora bisognerà valutare o ulteriore aumento dosaggio o altro farmaco in aggiunta (prendo già vari farmaci immunosoppressivi per la patologia di base quale trapiantato renale) e comunque effettuare un'Ecocardiogramma.
Vorrei chiedere se esitono farmaci efficaci alternativi all'Enalapril Maleato ed anche se l'assunzione di prodotti naturali in commercio(es. capsule di aglio e biancospino) possano aiutare in qualche modo. Gradirei un cortese consiglio. Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Di solito, quando il solo ACE inibitore (enalapril in questo caso) non riesce a controllare i valori pressori si aggiunge, in pazienti come lei specialmente , un calcio antagonista (nifedipina o amlodipina) il cui effetto antiipertensivo si associa anche ad un'ottima protezione renale.
Ne parli con il suo medico
Arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org