Utente 187XXX
Egr. Dott,
a seguito angina instabile quasi 18 mesi fa ho subito angioplastica con applicazione di due stent (sesso maschile, anni 52) la terapia è: CLOPIDOGREL Dr. Reddy's 75 mg, Cardicor 2,5 mg, Cardioasprin 100, Tareg 80, Sinvacor 10 mg, Ranitidina (che a cicli sostituisco con Pantorc). Il medico mi ha detto di continuare con Clopidogrel per altri due mesi a protezione degli stent e poi dovrò prendere un solo antiaggregante. Mi chiedo: forse sarebbe meglio continuare con entrambi gli antiaggreganti, ovvero Clopidogrel e Cardioaspirina; tra l'altro ho saputo che in alcuni soggetti la carioaspirina non funziona ( esiste un test per verificare ciò e se si, dove si fa? è attendibile?).Inoltre, ho saputo di alcuni specialisti che ritengono insostituibile il Plavix con i generici ( il sistema sanitario da ora solo il generico e non il Plavix); se i generici funzionano male sono disposto anche ad acquistare il generico, cosa ne pensa? Infine, sarebbe opportuno sostituire il sartano con un beta bloccante ? Potrebbe essere più efficace..... ? Grazie per i Suoi preziosissimi consigli.
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L'indicazione a sospendere il Clopidogrel (Plavix) dopo un tot di mesi ha ua motivazione solamente economica, in quanto il farmaco costa molto di piu' della semplice aspirina.
Per questo motivo molte persone preferiscono acquistare il farmaco personalmente piuttosto che rinunciare alla sua preziosa efficacia.
Per cio' che concerne il farmaco generico o quello di marca non vedo alcuna differenza.
In effetti il beta bloccante nella patologia ischemica e' nettamente superiore ai sartanici sia per il controllo dei valori pressori, delle aritmie e dell'ischemia; evidentemente se non glielo hanno prescritto suppongo che ci sia un motivo a me ovviamente non noto
Cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 187XXX

Iscritto dal 2010
Egr. Dott.,
ho formulato male la mia comunicazione, in effetti il betabloccante lo prendo (cardicor 2,5 mg.). Mi chiedevo se era opportuno sostituire il Tareg 80 (sartanico) - che prendo da due mesi per la pressione alta - con un Ace inibitore che pare sia superiore per la cardiopatia ischemica. Infine, è opportuno dopo 18 mesi continuare con la doppia antiaggregazione - Aspirin e Plavix ---- o conviene prendere solo il Palvix?. La ringrazio infinitamemte per la Sua gentilezza.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gli ACE inbitori hanno un efficacia sovrapponibile ai sartani per ciò che riguarda la protezione di organo (cervello, cuore e reni). La doppia anti aggregazione , se ben tollerata, offre maggiori sicurezze. Tra l altro esiste già l associazione Clopidogrel aspirina in una sola CPR.
Arrivederci
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#4] dopo  
Utente 187XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dott. Cecchini,

i suoi pareri sono sempre precisi e preziosissimi.
Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Utente 187XXX

Iscritto dal 2010
Egr. Dott.
mi è stata richiesta dal diabetologo (glicemia a digiuno 118) una serie di esami tra cui fundus oculi. Oggi l'oculista mi ha consigliato di fare vedere l'esito dell'esame al cardiologo:
Pupilla normale. Arterie a decorso normale con riflesso parietale accentrato. Modico turgore venoso. Qualche segno d'incrocio artero venoso.
Poiché nell'Ottobre 2010 sono stato sottoposto ad angioplastica (posizionamento stent discendente anteriore e circonflessa), che ne pensa dell'esito di questo esame del fondo? Che potrei fare. Grazie
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L'esame del fundus che lei riporta e' in accordo con la sua ipertensione arteriosa e pertanto, proprio data la sua giovane eta' , rafforza il concetto che lei debba mentenere i suoi valori pressori al di sotto di 125\75 mmHg.
Cordiali saluti
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#7] dopo  
Utente 187XXX

Iscritto dal 2010
Dott., il medico di famiglia mi ha sostituito il TAREG 80 mg, solo per il periodo estivo a causa dell'abbassamento di pressione eccessiva (90/60 e a volte anche 89/58) con TAREG 40 una capsula al mattino e una la sera.Poichè la sera era spesso bassa e barcollavo ne sto prendendo una la mattina e mezza la sera di TAREG 40 (adesso la pressione si mantiene meglio: 110/70 - 75 e non scende sotto i 90). Farò bene? A metà Settembre con la fine del caldo ritornerò con TAREG 80 una sola compressa la sera (la pressione con questa dose nel periodo invernale e primaverile si è mantenuta sempre bene : 110 - 70). La ringrazio infinitamente di un Suo ulteriore prezioso consiglio Grazie ---- Cordiali saluti
[#8] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I valori che lei riferisce dopo l'ultima modifica terapeutica paiono perfetti, prosegua pertanto cosi'
Cordailmente
cecchini
www.cecchinicuore.org