Utente
Gentile medici, scusandomi per il disturbo volevo chiedervi un vs parere:

Molti accessi al PS per dolori addominali, di cui uno del 24.02 scorso che ha necessitato di ricovero di 15 giorni per comparsa di febbre associata al dolore addominale:
Diagnosi: Colica renale in anamnesi nota di nefrolitiasi con ipotonia pelvica di destra lieve. Dimesso con le seguenti diagnosi:
405 Ipertensione Arteriosa Secondaria Stadio III (severo)
585 Insufficienza Renale Cronica Stadio I-II (lieve-medio)
403 Nefropatia Ipertensiva a depositi Mesangiali
362.11 Retinopatia Ipertensiva Stadio II (medio)
402.1 Cardiopatia Ipertensiva (IVS)
710.8 Connettivite Indifferenziata
555 Morbo di Crohn
592.0 Nefrolitiasi Bilaterale
255.0 – 227.3 Morbo di Cushing da Microadenoma Ipofisario ACTH-secernente
242.8 Ipertiroidismo

e la seguente terapia:
Tenormin 100mg 1/2 cp ore 8
Lasix 25mg 1 cp ore 14
Cardura 4mg 1x3 cp ore 8 – 14 - 20
Catapresan 300mcg 1/2 cp ore 20
Zanedip 20mg 1x2 cp ore 8 - 20
Triatec 5mg 1 cp ore 20
Tapazole 5mg 1x2 cp ore 8 - 20
Reumaflex*iniet 15mg/0,3ml (Methotrexate) 1 fl/s.c. il Sabato
Lansoprazolo 30mg 1 cps prima di colazione
Cardioaspirin 100mg 1 cp ore 12
Folina 5mg 2 cp La Domenica
Pentasa 500mg r.m. 1x3 cp ore 8 – 14 - 20

Esami all'ingresso il 24.2.2012:
Eritrociti 4,88 - Emoglobina 12,8 - Hct 40,3 - PCR 13,77 - Leucociti 12400
Tappeto di emazie all'esame urine
ECO addome:
Esiti di colecistectomia.
Spots iperecogeni senza echi posteriori sono presenti ad entrambi i reni. Lieve ipotonia della pelvi renale dx, l'uretere, da questo lato si segue fino al suo terzo prossimale dove è mascherato da cospicuo meteorismo intestinale.

Esami alla dimissione il 6.3.2012:
Eritrociti 4,48 - Emoglobina 11,8 - Hct 37,6 - PCR 1,47- Leucociti 6500
Tappeto di emazie all'esame urine
ECO addome:
Esiti di colecistectomia.
Nella norma fegato, milza, pancreas, reni e surreni. Non liquido libero. Non dilatazione delle cavità escretrici calico pieliche bilateralmente.

(*************)
Ieri pomeriggio (24.3.2012) mi sono rappresentato in PS per dolore addome sup. dx ingravescente e stanchezza, capogiri e dolori muscolari.
In PS mi hano fatto esami:
- HB 10,6
- HCT 33,5
- MCV 80
- Eritrociti 4,20
Es. urine: Negativo
ECO ADDOME:
Non comparsa di lesioni focali degli organi parenchimatosi. Non liquido endoaddominale.

Sono stato trattenuto in osservazione nel reparto di chirurgia tutta la notte:
Terapia:
- 500 GLUCOSATA 5% + 2 FL BUSCOPAN
- 1 FL ANTRA
- 1 FL TORADOL IN 10 CC FIS EV

Stamattina ripeto emocromo:
- HB 10,2
- HCT 32,5
- MCV 81
- Eritrociti 4,05

Mi dimettono oggi con diagnosi di:
DOLORE IN IPOCONDRIO DESTRO ED EPIGASTRIO.

Volevo chiedere se dal vs punto di vista, premesso che l'eco addome è negativa, sia normale questa galloppante anemia, questo mio stato di malessere etc.
Il medico che mi dimette mi consiglia V. Gastro per ev. EGDS.
Premetto che nel febbraio us ho eseguito colonscopia con esito negativo. nel sospetto di avere un crohn dopo entero-rm.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Credo si obiettivamente difficile dare un parere on line sulla sua sintomatologia dopo avere elencato tante patologie e dopo che i medici del pronto soccorso non siano stati in grado di dare un dubbio diagnostico. E' bene dunque attenersi alle loro indicazioni di una visita gastroenterologica ed una eventuale gastroscopia per la ricerca di eventuali lesioni che possano giustifare l'anemia e il dolore addominale.

Cordiali saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
Un piccolo consiglio pratico.

È sicuramente corretto indagare su eventuali fonti digestive che possono essere responsabili della sua anemia (un es. di interesse gastroenterologico è il Crohn).

Il consiglio forse banale e semplice è, in attesa di esami strumentali, di effetuare un FOB ovvero una ricerca del sangue occulto fecale in tre determinazioni, oltre ad esami sierologici di interesse gastroenterologico che il suo specialista di fiducia le saprà consigliare.

Cordialità
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#3] dopo  
Utente
Ringrazio per le gentili, rapide e precise risposte.
L'anno scorso una entero-rmn diceva:
Ispessimento dell'ultima ansa intestinale fino alla valvola ileo-cecale con riduzione del suo calibro.
Per questo reperto nel febbraio us ho eseguito ileocolonscopia negativa.
Biopsie intestinali:
Ileo senza alterazione microscopiche di rilievo.
Colon ascendente, trasverso, retto: Iperplasia mucipara dei colociti con edema e flogosi cronica di basso grado della lamina propria.
Premetto che quando ho eseguito questo esame il 1 febbraio us ero già in terapia da 3 mesi con Rafton 9 mg/die e Pentasa 1500 mg/die.

Ricerca Sangue occulto nelle feci di 3 mesi fa:
Valori normali <100 il mio valore era 177.890 (Con emocromo allora nella norma).

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ribadisco la necessita' di avere come riferimento un gastroenterologo per la valutazione globale della sua problematica non facilmente risolvibile on line.


https://www.medicitalia.it/consulti/chirurgia-generale/256572-lieve-ectasia-del-dotto-epato-coledoco-con-fango-biliare-nel-suo-interno.html

Cordialmente


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
È stato dimesso (secondo quanto relaziona) con diagnosi di morbo di Crohn ma quello che descrive nel suo ultimo intevento mette in contrasto la enteroRM e l'esito dell'esame endoscopico.

Tenuto conto che la diagnosi di morbo di Crohn va confermata istologicamente, le ribadisco il consiglio di relazionarsi ad un gastroenterologo di fiducia.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno, oggi ho eseguito visita gastroenterologica con il seguente referto:

Paziente noto al ns reparto, affetto da malattia di Crohn dell'ileo terminale (diagnosi radiologica), altresì affetto da morbo di cushing da microadenoma ipofisario, ipertensione arteriosa complicata, connettivite indifferenziata trattata con methotrexate, distiroidismo e esiti di colecistectomia.

Il methotrexate è stato sospeso da una settimana per il riscontro di anemia, per questi motivi non può attualmente essere utilizzato, né tanto meno aumentata la posologia vista la recente anemizzazione (sarebbe stato utile anche come terapia per il Crohn).
Agli esami biumorali progressiva anemizzazione.

Il pz non riferisce rettoraggia né ematuria macroscopica.
Vista la complessità della storia patologica del paziente, ci viene anche difficile impostare una terapia efficace per il Crohn.

Dal mio punto di vista, come ultima alternativa rimane da introdurre un farmaco biologico (es. Humira), prima di procedere bisogna però eseguire i seguenti esami di screening:
- rx torace
- marcatori anti HBV - HCV
- Intradermoreazione mantoux
- es. parassitologico delle feci

Nel frattempo introdurrei Rafton (esente o quasi da assorbimenti e alterazioni di tipo sistemico), 3 cp per 4 settimane, 2 cp per 3 settimane, 1 cp per 3 settimane e poi stop. Vedo utile programmare una EGDS + biopsie in sedazione profonda e controllare ferritina, sideremia. Controllo emocromocitometrico settimanale.

Per il resto prosegue con la terapia in atto.

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Ritengo che debba seguire le indicazioni del suo gastroenterologo di riferimento.

Ci tenga informati.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentilissimo,

mi auguro che con questa ultima visita gastroenterologica, molto accurata, lei abbia trovato finalmente un punto valido di riferimento e possa comprendere quanto sia difficile per noi dare pareri su una situazione che già si è rivelata complessa anche con la visita diretta.

Auguri e buon proseguimento con il Centro a cui si è affidato.



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Utente
Gentili medici,
mi riscuso per l'ennesimo disturbo, ma trovo abbastanza amareggiante recarmi dal medico in continuazione.
Da 3 giorni non riesco a reggermi in piedi: mi spiego, senso di sbandamento e come qualcosa che "vibra" dentro alla testa.
Pressione 165/70 , glicemia 110.
Potrebbe essere legato all'anemia di cui segnalato nei precedenti post?
Cosa devo fare?

[#10]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
purtroppo i consulti on-line,

pur annoverando professionisti di rango che accettano di rendere questo servizio mettendosi in gioco su nazionale e quant'altro,

non possono,
non devono
non vogliono
e non potranno mai
sostitursi al medico curante.

Quanto lei descrive supera i limiti del consulto on-line
poichè prevede la visita medica che può avvenire anche,
se il caso lo richiede, a domicilio.

E non sta bene che lei dica
<<trovo abbastanza amareggiante recarmi dal medico in continuazione.>>

Si faccia controllare, per il suo bene!

Se poi lo riterrà utile, ci aggiorni pure.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Mi associo a quanto detto il collega Quatraro e credo che, per i motivi detti e ridetti, non è possibile continuare tale consulto. Personalmente, e attenendomi allo spirito di Medicitalia, non risponderò a future sue richieste in quanto non posso sostituirmi al suo medico curante.

Auguri

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente

OGGI ho eseguito un emocromo:
ERITROCITI * 4,03 10E6/mmc vn. 4,52- 5,90
HB * 10,1 g/dL vn.13,8- 17,5
MCV * 80 fl vn. 83 - 96
HCT * 32,2 % vn. 41,0- 49,0
MCH * 24,9 pg vn. 28,0- 32,5
MCHC 31,0 g/dL vn. 28,0- 36,0
RDW 16,7 vn. 0,0 - 17,0
PLT * 461 10E3/mmc vn. 150 - 450
LEUCOCITI 9,8 10E3/mmc vn. 4,5 - 11,0

Formula leucocitaria:
NEUTROFILI * 86,4 %
NEUTROFILI * 8,5 10E3/mmc vn. 1,8 - 7,7
LINFOCITI * 8,7 %
LINFOCITI * 0,9 10E3/mmc vn. 1,0 - 4,8
MONOCITI 4,7 %
MONOCITI 0,5 10E3/mmc vn. 0,0 - 0,8
EOSINOFILI 0,1 %
EOSINOFILI 0,0 10E3/mmc vn. 0,0 - 0,45
BASOFILI 0,2 %
BASOFILI 0,0 10E3/mmc vn. 0,0 - 0,2

RETICOLOCITI * 3,19
RETICOLOCITI * 130 10E3/mmc vn. 35 - 112
CHr * 26,6 pg vn. 29,0- 34,6
FERRITINA * 7 ug/L vn. 20 - 250
FERRO * 31 ug/dL vn. 47 - 15

Da 3 giorni ho bruciore forte allo stomaco con dolori.
Questa anemizzazione da 20 giorni è sempre più grave.
Oggi sono sistato dal medico di base e mi dice che domattina faccio una gastroscopia ma che questa se è positiva per ulcera od altro deve ricoverarmi e se dovesse essere negativa deve farmi ricoverare lo stesso per capire la fonte di questi problemia di anemia galloppante. Dal vs punto di vista è giusto?
Scusandomi per l'ennesimo quesito, forse inutile. Cordialità

[#13]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Lei stesso dice
<<Da 3 giorni non riesco a reggermi in piedi: mi spiego, senso di sbandamento e come qualcosa che "vibra" dentro alla testa.>>

Credo che i valori di Hgb (Emoglobina) che ci ha prospettato siano in costante calo.

Se lei riflette sul fatto che solo 40 giorni fa aveva 12,8 deve prendere seriamente in conto ciò che dice il suo curante.

Saluti.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#14] dopo  
Utente
Ma questo aumento delle piastrine, dei neutrofili e dei reticolociti (assente agli esami della scorsa settimana è da riferirsi a la stessa problematica?

[#15]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

lei continua pericolosamente a voler cercare di arrivare da solo ad una sintesi,
cosa che richiede grosse e specifiche capacità e basi culturali,
già difficile per un medico figuriamoci per un profano!

Credo che quanto ci ha prospettato richieda una attenta e competente valutazione.

Credo che il consulto sia da riprendere dopo che avrà affidato la sua salute a chi la può materialmente visitare e trattare!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#16] dopo  
Utente
Va bene. La ringrazio!

[#17]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
La saluto, auguri.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#18] dopo  
Utente
Gentile dr. Quartraro.
Riguardo a quanto da Lei ieri scritto:

Gentile utente,
lei continua pericolosamente a voler cercare di arrivare da solo ad una sintesi,
cosa che richiede grosse e specifiche capacità e basi culturali,
già difficile per un medico figuriamoci per un profano!
Credo che quanto ci ha prospettato richieda una attenta e competente valutazione.
Credo che il consulto sia da riprendere dopo che avrà affidato la sua salute a chi la può materialmente visitare e trattare!

Oggi ho eseguito la gastroscopia NEGATIVA!
La risposta dei medici gastroenterologi, contraria alla sua, è stata quella di dover stare a riposo.
Dal vostro punto di vista, datoché mi dite di affidarmi a chi ha la possibilità di visitarmi, una soluzione come quella data può essere esaustiva?
Se dal vostro punto la mia condizione clinica ttuale non necessita di nessun altro approfondimento, sarà mia cura chiudere questo consulto e qualsiasi tipo di nuovo accertamento.
Cordialità

[#19]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Due punti sono certi:

1 - il pregresso riscontro di sangue nelle feci, ed in 40 giorni circa ha perso 2,7 punti di emoglobina (per quale ragione?) e non va bene;

2 - lei tiene in piedi due consulti dicendo le stesse cose, e anche questo non va bene.

Lei si affidi a chi vuole.

Credo che nessun consulto-on line, possa risolvere questi suoi due problemi.

Decida lei se e quale affrontare prima.

Mio caro ragazzo, Le faccio i migliori auguri!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#20] dopo  
Utente
Quale sarebbe il secondo problema di cui lei parla?

[#21]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Ho tanto dispiacere per lei!

Data la giovane età voglio perdonarla ed ancora aiutarla, offrendole spunti di riflessione.

Le dico due ultime cose:

1 - si rilegga attentamente il mio consulto;

2 - una gastroscopia negativa non chiarisce la sua anemia.

Prenda le sue decisioni.

Con questo le dichiaro chiuso questo consulto.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#22] dopo  
Utente
Salve.
Ho ripetuto una gastroscopia 1 mese fa per singhiozzo incoercibile e reflusso gastro-esofageo con il seguente esito:
Giunto esofago-gastrico apparentemente continenie. Lo stomaco è ben distensibile in tutti i segmenti, contiene secreto limpido. La mucosa presenta lieve marezzatura antrale. Si eseguono biopsie. Piloro plastico, ben superabile.
Bulbo duodenale privo di lesioni. Duodeno post-bulbare privo di lesioni.


Referto esame istologico della gastroscopia eseguita :

Biopsia Gastrica:
Mucosa dell'antro e dell'area ossintico-antrale con edema e flogosi cronica di basso grado della lamina propria.
Biopsia Esofago medio e distale:
Lembi di epitelio squamoso composto acantosico.
Ricerca HP negativa..

Che significa?
Saluti.

[#23]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Che ha solamente una lieve gastrite cronica.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#24]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentile utente,

le rammento che non è possibile aprire in contemporanea due consulti sullo stesso argomento:

https://www.medicitalia.it/consulti/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/288461-malattia-di-crohn.html

Si attenga gentilmente alle linee guida del sito.

Saluti


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#25] dopo  
Utente
Gentile dott. Quartraro, il mio medico mi ha detto che quanto descritto dall'esame istologico in particolare "epitelio squamoso composto acantosico" può in parte giustificare il mio persistente singhiozzo e il bruciore di stomaco.
E' vero?
Non ci sono farmaci per farlo smettere oltre al Lansoprazolo che ormai prendo da 2 anni abbondanti?
Cordiali saluti.

[#26]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Non condivido la motivazione scientifica che lei riferisce le sia stata fornita dal suo curante,
la inviterei pertanto a rivolgersi da un gastroenterologo di fiducia.

.............in considerazione della sua tendenza ai doppi consulti
https://www.medicitalia.it/consulti/medicina-fisica-e-riabilitativa/320684-poliartrosi-precoce-altro.html
https://www.medicitalia.it/consulti/reumatologia/320861-poliartrosi-precoce-altro.html

la inviterei nuovamente (vedi replica #19 di questo consulto),
condividendo quanto le ha sottolineato il dr. Cosentino,

a rispettare le linee guida ed i medici del sito,
che dedicano gratuitamente il loro tempo e la loro professionalità agli utenti.

Personalmente ritengo chiuso il presente consulto.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#27] dopo  
Utente
Buongiorno,
da 2 mesi è insorto un problema.
Dopo aver mangiato, anche piccole quantità di cose, o semplicemente dopo aver bevuto, inizio ad avere un abnorme quantità di catarro in gola e di conseguenza sono costretto a "raschiare" per farlo salire.
Il mio medico condotto mi ha dato RIOPAN cpr oltre all'omeprazolo, senza nessun beneficio.
Sono attualmente in terapia con: omeprazolo, triatec, aldactazide, rasilez, verapamil, targin, methotrexate, folina, zyloric, benexol b12, simponi (golimumab).

Cordiali saluti.