Utente 245XXX
Buongiorno, mi è stata diagnosticata una diastasi dei retti addominali e in seguito a continui mal di schiena (addirittura appena alzata dal letto) ho fatto RX e diagnosticata scoliosi ad S italica doppia CDLS accentuate cifosi D e lordosi L con metameri che mostrano segni spondilosici. Detto questo, a 40 anni suonati, dopo 2 gravidanze l'ultima con cesareo, è utile/necessario correggere la diastasi (ulteriori gravidanze no grazie!)? inoltre può questa operazione alleviare almeno in parte il mio mal di schiena? consiglio: intervenire dal taglio (visto che c'è) o in laparoscopia? infine l'intervento è dispensato dal SSN? scusate le mille domande ma sono assalita da mille dubbi. il parto con cesareo non è stato idilliaco e ancora a distanza di 3 anni ne soffro il ricordo.
Grazie a tutti in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
La diastasi non è una indicazione assoluta all' intervento che eventualmente richiede in genere un' incisione laparotomica.
L' eventuale intervento è improbabile modifichi la sintomatologia conseguente alla situazione vertebrale.
Prego.
[#2] dopo  
Utente 245XXX

Iscritto dal 2012
Quindi... detto in parole povere... mi tengo la diastasi e il mio mal di schiena!
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
No, il mal di schiena credo vada indagato consultando lo specialista competente ovvero un ortopedico, neurochirurgo o fisiatra.Sarei invece piu' conservativo relativamente alla diastasi.Prego