Utente 198XXX
Buongiorno sono un ragazzo di 31 anni e da due anni soffro di deficit erettivo saltuario,mi spiego meglio:a volte riesco a raggiungere l'erezione massima,a volte non la raggiungo al massimo ma riesco ad avere un rapporto,altre volte non la raggiungo per niente,a volte non abbastanza per avere un rapporto.Altre volte ho la perdita totale o parziale dell'erezione sia durante un rapporto sia durante una masturbazione,a volte durante lo stesso rapporto o masturbazione ho degli alti e bassi esempio:sto iniziando a raggiungere l'erezione poi di colpo la inizio a perdere un poco,dopo un minuto o due inizio a riaquistarla,poi di nuovo la perdo un poco e così via,fino al punto in cui avviene l'eiaculazione (che a volte avviene in erezione a volte no).Premetto che queste reazioni le ho in qualsisi situazione io mi trovi,sia in condizioni di calma sia in condizioni di stress,e di non siffrire ne di ansia ne di problemi psicologici.Volevo sapere da cosa dipende?Io sono andato da un'urologo il quale mi ha detto che era una Prostatite di tipo Batterico che abbiamo curato perfettemante(infatti le dimensioni dell prostata sono normali)abbiamo pensato anche alla vescica ma la svuoto completamente,l'unica cosa e che io sento(sopratutto la notte) lo stimolo frequente o continuo di andare in bagno anche essendoci appena stato.Quindi secondo lo specialista non è una prostatite,la spermicoltura risulta negativa tranne per lo eschrichia coli che ora abbiamo debellato, quindi ora la nuova che ho fatto risulta negativa. Allora lo specialista mi ha detto di sistemare l'intestino perchè poteva dipendere da quello,cosa che io ho fatto prendendo anche dei fermenti lattici ma non è cambiato niente.Io sono disperato vorrei capire e risolvere il problema anche perchè lui a questo punto mi ha detto chiaro e tondo che non lo sa da cosa può dipendere.Io la ringrazio per il consulto cordiali saluti

Francesco Moro

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
di norma la maggioranza dei problemi erettili hanno una compenente psicogena: grande o piccola non lo so di qua. I defict erettivi post prostyaitic hanno spesso una componente psicogena. Se esitstono altre componenti collaterali quali, ormonali, circolatorie ed il loro contributo alla genesi del problema di qua è ancora più difficle stabilirlo. Bisogna che ne parli col collega dal vivo.