Utente 249XXX
da tre anni assumo una compresssa di lobivon per controllo frequenz a cardiaca.
da fine agosto ho subito due casi di FA sempre di notte con risverglio improvviso epronto soccorso casi risolti con cardofefenone in soluzione fisiologica endovena
e secondo con bassa frezquenza e somministrazione di solfato di magnesio.

subito riientrate in ospedale con trattamento.

inizi di settembre diversi capogiri extra sistole e svenimenti sudoirazione forte e assenza di forze.
pront soccorso ,due visite specialistiche cardiologiche
mi mettono in terapia con almaritm mezza compressa mattina e mezza sera
cardioaspirina una al giorno e continuo a prendere il lobivon una compressa al giorno.
da sttembre pure sono sottoposto a controllo dsm da psichiatra e psicologa per forte stress ansia e depressione reattiva causa stress da lavoro fortissimo generato da carichi di lavoro insopportabili da oltre 12 mesi....

lo specialista psichiatra mi da in cura 25 gtt di entact ,150 mg di liryca alla sera
e delorazepam 50gtt al giorno per controllo ansia e per dormire di sera
assumo omeprazolo causa esofagite da reflusso

i problemi di libido ed erezione sono iniziati da settembre 2011 e permangono ad oggi
che fare....

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
è presumibile che sia la sua condizione psicologica, sia l'azione del farmaco possano incidere sulla sua libido. Il percorso obbligato è, a mio avviso, di valutare insieme al collega cardiologo, la possibilità o meno di sospendere il farmaco. Nel caso in cui ciò fosse possibile, dovrà valutare i benefici o meno della sospensione del farmaco, ed effettuare comunque successivamente un Holter ECG ed un test da sforzo.
Saluti